Come è cambiata l’auto degli italiani negli ultimi 50 anni?

Più grandi ma anche più veloci. Ecco come è cambiata l’auto media degli italiani dal 1968 ad oggi.

Come è cambiata l'auto degli italiani negli ultimi 50 anni?

I tempi cambiano e anche le auto: in cinquant’anni i gusti degli italiani si sono evoluti e le esigenze si sono fatte più particolareggiate.

Il portale DriveK ha fatto una ricerca sui modelli più richiesti di oggi e di ieri, precisamente confrontando i dati attuali a quelli del 1968. L’automobile media scelta dagli italiani è più grande, più pesante e con consumi ridotti.

Lo studio si basa su proiezioni e paragoni tra auto di epoche diverse, quindi fa sorridere vedere paragonata una vecchia Fiat 500 con un’attuale Dacia Sandero, ma sono queste le due automobili più economiche sul mercato a distanza di cinquant’anni.

Italiani, come è cambiata l’automobile

In media, nel 2018 l’automobile richiesta è più lunga dell’11% rispetto a quella del 1968, più larga del 18% e più pesante del 37%. Nonostante le scocche in metallo siano state sostituite da leghe più leggere, le dimensioni maggiori impongono un peso diverso.

I consumi sono diminuiti del 26%, questo perché è aumentato a dismisura il numero di automobili in circolazione ed è nata quindi una coscienza ambientale per evitare l’inquinamento. I motori sono più efficienti e, infine, gli automobilisti vogliono cercare di risparmiare sul prezzo della benzina, che invece è cresciuto.

A cambiare è anche l’offerta del settore automobilistico: se nel 1968 si poteva scegliere tra 89 modelli, oggi ci sono 501 modelli in listino, ognuno con tanti equipaggiamenti diversi.

I materiali più leggeri e i ritmi più frenetici hanno richiesto motori più potenti e quindi è aumentata la velocità massima del 32% dai 132 km/h del 1968 ai 174km/h di oggi.

L’auto più economica ieri e oggi

Il dato più particolare riguarda il dettaglio delle offerte automotive in Italia: nel 1968 il modello più economico disponibile era la Fiat 500 berlina, al prezzo di 475mila lire, che oggi equivarrebbero a circa 4.700 euro. Nel 2018, la più economica è la Dacia Sandero, con prezzo a partire da 7.450 euro.

Il prezzo minimo in cinquant’anni è quindi salito del 56%, ma è un dato riscontrabile nell’acquisto di ogni bene, dal cibo agli immobili.

Il duello a distanza tra la vecchia Fiat 500 e la Dacia è valido anche sull’auto più richiesta di ieri e di oggi: nel 1968 sempre il classico Fiat, mentre oggi la Dacia Duster.

Iscriviti alla newsletter per ricevere le news su Auto Nuove

Argomenti:

Auto Nuove

Condividi questo post:

Commenti:

Trading online
in
Demo

Fai Trading Online senza rischi con un conto demo gratuito: puoi operare su Forex, Borsa, Indici, Materie prime e Criptovalute.