Climate Action Bond: Snam ne lancia uno da 500 milioni di euro. Caratteristiche

Snam colloca nuove obbligazioni a tasso fisso con scadenza 2025 (XS1957442541) a difesa del clima. Prezzo di emissione sotto la pari

Climate Action Bond: Snam ne lancia uno da 500 milioni di euro. Caratteristiche

Obbligazioni Snam sotto i riflettori. All’indomani della pubblicazione dei conti 2018, il gruppo energetico attivo nel trasporto, nello stoccaggio e rigassificazione del metano, ha lanciato un nuovo prestito obbligazionario denominato “Climate Action Bond”. L’obbligazione, il cui ricavato verrà destinato ai servizi offerti da Snam con particolare riguardo al miglioramento dell’impatto ambientale, avrà durata 6,5 anni e una size di 500 milioni di euro.

L’obbligazione Snam è stata collocata presso investitori istituzionali italiani ed esteri al prezzo di 99,489 con taglio minimo di sottoscrizione pari a 100.000 euro. Il bond è senior unsecured e corrisponde una cedola annuale a tasso fisso di 1,25% per sei anni e mezzo (Isin XS1957442541). Il rimborso è previsto in unica soluzione a scadenza il 28 agosto 2025 salvo possibilità di richiamo anticipato. Secondo i dati raccolti dagli operatori, le prime indicazioni di rendimento si attestavano a 125/130 bp sopra il tasso midswap di riferimento, ma alla chiusura del book erano state presentate domande per circa 3 miliardi di euro, per cui il rendimento si è abbassato a 103 bp.

Snam lancia primo Climate Action Bond

Il ricavato del collocamento del prestito, chiamato “Climate Action Bond” sarà destinato, non solo agli investimenti verdi, come per i green bond, ma anche al miglioramento dell’efficienza energetica allo scopo di migliorare l’impatto ambientale. Snam ha infatti in programma lo sviluppo di un piano nazionale (Snamtec) per ridurre del 25% le emissioni di metano entro il 2025. Un progetto da 850 milioni di euro di investimenti in quattro anni annunciato lo scorso mese di gennaio dal Ad Marco Alverà e che si articolerà su quattro pilastri: efficienza energetica, tecnologia, mobilità sostenibile e gas rinnovabile.

È una sorta di Snam 4.0”, ha detto Alverà, che prosegue:

“La nostra rete sta diventando sempre più un network di energia sostenibile. E con il lavoro di Fondazione Snam, diventa anche una rete virtuale per un rapporto con il territorio fondato sul dialogo e sulla trasparenza. Una rete di idee per mettere in contatto tutti gli stakeholder e agire facendo sistema. Il successo di questa emissione, primo Climate Action Bond in Europa, conferma la strategicità del nostro impegno per la transizione energetica e lo sviluppo sostenibile, rafforzato dal recente lancio del progetto Snamtec per dare vita all’azienda energetica del futuro”.

Il rating del bond di Snam è BBB+ con outlook stabile per Standard & Poor’s e Ficth, mentre è Baa2 per Moody’s, una valutazione nel complesso più alta di quella del debito sovrano. Nell’attribuzione del rating, gli analisti sottolineano il ruolo centrale svolto in Italia da Snam per “supportare il funzionamento del mercato energetico nazionale”.

Iscriviti alla newsletter Risparmio e Investimenti per ricevere le news su Snam S.p.A.

Condividi questo post:

Trading online
in
Demo

Fai Trading Online senza rischi con un conto demo gratuito: puoi operare su Forex, Borsa, Indici, Materie prime e Criptovalute.

SONDAGGIO