Chiusura scuole con nuovo DPCM? I piani del Governo e delle Regioni più a rischio

Per Conte la chiusura delle scuole in blocco non è la migliore soluzione. Anche Azzolina contraria. Ma secondo le voci altre Regioni potrebbero seguire l’esempio della Campania, dove le scuole restano chiuse fino al 30 ottobre.

Chiusura scuole con nuovo DPCM? I piani del Governo e delle Regioni più a rischio

Torna l’incubo chiusura delle scuole in Italia dopo la decisione presa da De Luca in Campania con l’ultima ordinanza e i quasi 9.000 casi registrati in un giorno nell’ultimo bollettino della Protezione Civile.

Secondo le indiscrezioni nei prossimi giorni Giuseppe Conte potrebbe varare un nuovo DPCM contenente ulteriori misure restrittive, con coprifuoco alle 22, Didattica a Distanza per le scuole superiori e chiusura degli istituti situati nelle regioni più a rischio.

Ecco le ultime novità.

Nuova chiusura scuole? I piani del Governo

A Bruxelles, dove è impegnato per il Consiglio europeo, Giuseppe Conte è stato interpellato dai giornalisti sulla decisione di De Luca di chiudere le scuole in Campania fino al 30 ottobre. Il premier ha detto che “la chiusura in blocco delle scuole non è la soluzione migliore”, anche perché negli istituti la curva dei contagi è bassa.

Anche il ministro dell’Istruzione Lucia Azzolina ha commentato l’ordinanza, definendola una “decisione gravissima e profondamente sbagliata”. Il ministro ha poi precisato di non avere il potere di aprire o di chiudere le scuole, e che questi provvedimenti sono in mano ai presidenti di Regione e province.

Stando alle dichiarazioni, quindi, il governo non starebbe pianificando una nuova chiusura delle scuole.

Tuttavia nelle ultime ore si sono susseguite voci che dicono il contrario. Secondo il Fatto Quotidiano, che cita una fonte di governo, “se nei prossimi giorni i nuovi casi schizzeranno a 15-20mila al giorno, sarà preso in considerazione un nuovo DPCM che prevederà una sorta di coprifuoco”.

È il Corriere a dare informazioni più dettagliate, segnalando una possibile chiusura di locali e ristoranti alle 22.00 in tutta Italia; oltre quell’ora ai cittadini verrà chiesto di non uscire di casa (misura smentita dal ministro della Salute Speranza).

Quali sono le regioni più a rischio chiusura scuole?

Tra le misure del nuovo ipotetico DPCM anche la Didattica a Distanza nelle scuole superiori, proposta già dalle Regioni per il decreto 13 ottobre, e la chiusura delle scuole nelle regioni più a rischio.

Dopo la Campania, occhi puntati sulla Lombardia. Si teme che la regione, dove si sta registrando un aumento costante dei contagi, possa mettere nuove misure restrittive prima che la situazione peggiori. Ma il presidente della Regione Attilio Fontana frena: al momento, dice, non si sta pensando a nuovi lockdown e si proseguirà sulla linea già tracciata dall’ultimo DPCM.

Quanto alle scuole, Fontana ha detto: “Abbiamo parlato con il ministro Azzolina della didattica a distanza e ha dichiarato di essere contraria, ma invece è disponibile a prevedere una differenziazione degli orari di ingresso e di inizio delle singole lezioni, per fare in modo che non ci siano dei picchi. Non abbiamo chiesto formalmente la didattica a distanza, l’avevamo chiesta come Regioni. Però ora siamo più interessati ad ascoltare questo discorso sulla differenziazione degli orari”.

Iscriviti alla newsletter

Money Stories
SONDAGGIO