Chi è Mariana Trotta e cosa c’entra con il caso Pipitone

Giorgia Bonamoneta

16/06/2021

16/06/2021 - 23:05

condividi

Mariana Trotta è la nuova testimone del caso di Denise Pipitone. Tuttavia, ci sono ancora molti dubbi da chiarire sulle dichiarazioni della ragazza in merito alla visita al campo rom francese.

Chi è Mariana Trotta e cosa c'entra con il caso Pipitone

Ogni giorno si scrive una nuova pagina sul caso di scomparsa di Denise Pipitone avvenuto ormai 17 anni fa. Nell’ultima settimana una nuova testimonianza sembra arricchire la pista del “gruppo rom”, quella proposta dalla guardia giurata Felice Grieco, ovvero le dichiarazioni di Mariana Trotta.

Mariana Trotta ha raccontato in diverse occasioni televisive di aver riconosciuto il volto della donna nel video che 17 anni fa fornì la base per la pista del rapimento di Denise da parte di un gruppo di nomadi di origine rom. La ragazza ha affermato di non conoscere la posizione attuale della donna presente nel video, “sua zia” e di non poter essere certa dell’identità della bambina.

Il caso mediatico continua a gonfiarsi e come ogni volta si propongono nuove testimonianze e piste che rischiano di allontanare le indagini dalla giusta direzione.

Dopo 17 anni è difficile tentare di ricostruire ulteriormente gli eventi e ogni falsa pista allontana ancora di più Piera Maggio dallo scoprire la verità sul destino della figlia. Anche la pista di Mariana Trotta è falsa? Chi è la nuova testimone?

Mariana Trotta: chi è e cosa ha detto sul caso Pipitone

Mariana Trotta è un ragazza di 27 anni di origine rumene che vive in Italia da quando è stata adottata alla giovanissima età di 10 mesi.

Da allora ha vissuto in diverse città italiane, fino a fermarsi in pianta stabile a Napoli. Una volta raggiunta la maggiore età Mariana ha deciso di conoscere i suoi genitori biologici. Grazie all’aiuto di Internet e di un assistente sociale ha scoperto dove si trovavano e nel 2018 li ha raggiunti nel campo rom di Parigi.

Lì Mariana avrebbe incontrato tutta la famiglia, compreso lo zio, fratello del padre biologico e sua moglie Florina.

Nell’ultimo mese la pista del rapimento o della consegna di Denise a un gruppo rom è tornata al centro delle indagini per via delle dichiarazioni dell’ex pubblico ministero Maria Angioni. L’ex pm è convinta che Denise sia viva e che in questi 17 anni abbia avuto una figlia. Queste nuove informazioni sono arrivate a Mariana, insieme alla foto pubblicata di recente da Felice Grieco, che ha così potuto riconoscere il volto della moglie di suo zio, Florina appunto.

Mariana, che sul suo profilo Facebook si presenta come attrice e cantante, ha voluto spendere qualche parola in più sulla sua presenza in televisione e sulla sua testimonianza.
Ha chiesto infatti di non scrivere parole mai pronunciate da lei, come per esempio la sicurezza che quella in video sia sua zia o che la ragazza incontrata in Francia sia Denise Pipitone.

[...] Non ho mai detto che la ragazza avesse un accento italiano, bensì che lo parlava vagamente e molto male, non ho mai affermato con certezza che la ragazza fosse Denise Pipitone perché non sta a me decretarlo come non sta a me indagare per cui chiedo comprensione e rispetto da parte di tutti.

Il racconto di Mariana Trotta

Una volta compreso di avere davanti una nuova pista sul caso di Denise Pipitone Mariana si è rivolta alle autorità e ha denunciato la donna del video come sua zia Florina.

Non si conosce oggi la posizione di Florina o dello zio di Mariana, fatto che, secondo alcuni commentatori, mette in dubbio tutta la ricostruzione presentata da Mariana e forse, dicono, è solo frutto della voglia di apparire della ragazza. Affermazioni dalle quale Mariana si discosta con forza.

La testimonianza di Mariana descrive Florina e suo marito come i capi, attenti alla gestione il campo rom di Parigi. Delle presenze importanti quindi, la cui partenza avrebbe dovuto destabilizzare il campo. Gli inquirenti hanno preso in considerazione la testimonianze e le indagini si sono divise tra questo fronte e quello della famiglia Corona.

In ogni caso non si conosce l’attuale posizione neanche della ragazza, la “cugina adottata”, con la quale Mariana avrebbe scambiato qualche stentata parola in un italiano basilare.

Antonia o “Denisa”, secondo gli ultimi aggiornamenti, potrebbe essere in Francia o essere partita alla volta della Romania. In ogni caso, secondo Mariana, le sue condizioni di salute non erano delle migliori e sembrava spaesata.

Iscriviti a Money.it