Jamie Dimon, segretario al Tesoro di Trump? Ecco chi è il CEO di JPMorgan

Jamie Dimon è il segretario al Tesoro USA di Donald Trump? In attesa della scelta ufficiale, ecco chi è Dimon - ora CEO di JPMorgan.

Jamie Dimon, segretario al Tesoro di Trump? Ecco chi è il CEO di JPMorgan

Chi è Jamie Dimon - La scelta del segretario al Tesoro USA di Donald Trump potrebbe ricadere su Jamie Dimon, CEO di JPMorgan. Dopo la vittoria del repubblicano alle Elezioni USA 2016, tutti gli occhi sono ora sulla scelta del suo esecutivo.

Nel nuovo mondo in cui Trump è il nuovo presidente degli Stati Uniti d’America, secondo delle fonti al repubblicano è stato consigliato di scegliere l’apparentemente democratico Jamie Dimon - anche se il CEO di una tra le quattro banche più potenti di Wall Street potrebbe non essere interessato.

I portavoce di Trump non hanno ancora commentato la possibile nomina di Jamie Dimon al ruolo assai strategico di segretario al Tesoro degli Stati Uniti.
Non è chiaro chi all’interno del cerchio dei consulenti di Trump di abbia lanciato l’idea o chi altro potrebbe essere preso in considerazione per ricoprire il segretario del tesoro.

Il responsabile finanziario della campagna di Trump, Steven Mnuchin, ex dirigente di Goldman Sachs, rimane la scelta più quotata per guidare le casse del tesoro degli Stati Uniti ma Dimon, genio di Wall Street, potrebbe essere la svolta.

Jamie Dimon segretario al Tesoro USA di Trump?

Dimon ha suggerito più volte, anche in un’intervista all’Economic Club di Washington a settembre, che non è interessato a diventare segretario del tesoro.
Jamie Dimon gode della nomea di genio della finanza, per la sua buona gestione nel mondo di Wall Street della grande crisi del 2008.
Già alla guida di JPMorgan, Dimon è andato sotto ai riflettori per le critiche volte a Hillary Clinton durante la sua campagna elettorale, a causa delle accuse della democratica contro Wall Street.

Il nome di Jamie Dimon come segretario al Tesoro USA era già stato fatto al momento della scelta dell’amministrazione Obama, per poi essere scartato a causa dello scandalo “Balena di Londra” che stava coinvolgendo Goldman Sachs e che è costato alla banca statunitense 920 miliardi di dollari.

La scelta di mettere Jamie Dimon alla guida del Tesoro USA consoliderebbe ancor di più l’influenza di Wall Street sul governo americano.

Chi è Jamie Dimon, CEO di JPMorgan

Precedentemente esposto a favore del partito democratico, Jamie Dimon ha 60 anni e ricopre il ruolo di amministratore delegato di JPMorgan dal 2005.
Precedentemente è stato parte del consiglio direttivo della Federal Reserve Bank di New York.
Volto noto nel mondo della finanza statunitense, Dimon è stato nominato più volte dal Time nella lista delle 100 persone più influenti al mondo.

Jamie Dimon è nato a New York ed ha origini greche. Suo nonno paterno, banchiere ad Atene, è stato un immigrato greco in terra statunitense e decise di cambiare il suo cognome da Papademetriou a Dimon per farlo suonare più francese.
Ha studiato psicologia ed economia alla Tufts University, passando poi anche per Harvard. Laureato nel 1982, ha seguito un master in Business Administration alla Baker Scholar.

Dopo la laurea, già personaggio brillante, Jamie Dimon ha rifiutato le offerte di Goldman Sachs, Morgan Stanley e Lehman Brothers per diventare assistente di Sandy Weill alla American Express. Sebbene Weill non potesse offrirgli uno stipendio alto come quelli offerti dalle altre banche, promise a Dimon che si sarebbe divertito. Il padre di Jamie Dimon, Theodore, era un vice presidente esecutivo presso American Express.
Il giovane Dimon colse l’attenzione di Weill quando Theodore gli fece leggere un saggio che Jamie aveva scritto.

Nel 2000, Dimon divenne CEO di Bank One, la quinta banca più grande degli Stati Uniti al tempo.
Quando JPMorgan Chase ha comprato Bank One nel luglio 2004, Dimon divenne presidente e chief operating officer per poi, nel 2005, diventare CEO della banca.

Il ruolo del segretario del Tesoro USA

Come si legge la sito del Dipartimento del Tesoro statunitense:

Il Segretario del Tesoro è il principale consigliere economico del presidente e svolge un ruolo fondamentale nel processo decisionale, portando un punto di vista economico e di politica finanziaria governativa per le questioni che deve affrontare il governo. Il segretario è responsabile dell’attività di formulare e raccomandare la politica fiscale, economica e finanziaria nazionale e internazionale, partecipando alla formulazione delle politiche fiscali che hanno ampia importanza generale per l’economia e alla gestione del debito pubblico. Il Segretario sovrintende alle attività del Dipartimento nello svolgimento le principali responsabilità; serve come agente finanziario per il governo degli Stati Uniti; guida la produzione di monete e valuta.

Iscriviti alla newsletter

Condividi questo post:

Trading online
in
Demo

Fai Trading Online senza rischi con un conto demo gratuito: puoi operare su Forex, Borsa, Indici, Materie prime e Criptovalute.