Champions League, nuovo format: dall’8 agosto gli ottavi poi final eight a Lisbona

L’Uefa avrebbe delineato come si concluderà la Champions League: dall’8 agosto i restanti ottavi di finale, poi final eight a Lisbona che ospiterà il 23 agosto la finale al posto di Istanbul. Soluzione simile anche per l’Europa League.

Champions League, nuovo format: dall'8 agosto gli ottavi poi final eight a Lisbona

La Champions League è pronta a ripartire ma con un nuovo format. Stando a quanto riporta il quotidiano spagnolo As, l’Uefa avrebbe ormai delineato come portare a termine questa agognata stagione anche per quanto riguarda le Coppe.

Appare ormai certo per prima cosa il cambio delle sedi che ospiteranno le finali. Per la Champions invece che Istanbul ci si sposterà a Lisbona, mentre per l’Europa League al posto di Danzica ci dovrebbe essere una sede tedesca.

Entrambe le città si sono tirate indietro viste le difficoltà organizzative causate dall’emergenza coronavirus, ma saranno comunque chiamate nei prossimi anni a ospitare le rispettive finali.

In questo scenario, l’Uefa avrebbe deciso anche di rivoluzionare la formula della Champions League per questa stagione: dopo lo svolgimento dei restanti ottavi di finale, dove in ballo ci sono Juventus e Napoli, ci si sposterà tutti in Portogallo per la final eight con l’Atalanta già sicura protagonista.

Come si concluderà la Champions League

Manca ancora l’ufficialità, ma stando a quanto riportato da As ormai l’Uefa avrebbe le idee chiare su come portare a termine le Coppe, con il format messo a punto per la Champions che dovrebbe essere replicato anche per l’Europa League.

Per prima cosa entro il 3 agosto tutte le Federazioni dovranno terminare i loro massimi campionati nazionali, così da lasciare spazio poi per tutto il mese alle Coppe come stabilito dall’Uefa nel pieno dell’emergenza coronavirus.

La Champions League dovrebbe così riprendere l’8 e il 9 agosto con la disputa dei quattro ottavi di finale mancanti. In campo scenderanno la Juventus in casa con il Lione (1-0 per i transalpini all’andata in Francia) e il Napoli a Barcellona (1-1 al San Paolo).

Spazio poi alla final eight, dove è già qualificata l’Atalanta, che si svolgerà a Lisbona visto che la capitale dispone di due stadi moderni e attrezzati, oltre al fatto che il regime fiscale agevolato del Portogallo in questo periodo rappresenta una autentica una manna.

Dal 12 agosto prenderebbero così il via i quarti, che si dovrebbero svolgere in gara secca così come le semifinali. Si arriverebbe quindi al 23 agosto quando si disputerà secondo i piani dell’Uefa la finale al Da Luz, naturalmente tutto questo coronavirus permettendo.

Iscriviti alla newsletter

Money Stories