Cedolino pensione luglio 2021: novità importo e come controllare

Teresa Maddonni

21 Giugno 2021 - 18:11

condividi

Il cedolino pensione di luglio 2021 dovrebbe già essere online in attesa del pagamento. Novità nell’importo tra trattenute e quattordicesima. Vediamo come controllare in autonomia sul sito INPS.

Cedolino pensione luglio 2021: novità importo e come controllare

Il cedolino della pensione di luglio 2021 dovrebbe essere online per i titolari della prestazione nell’area riservata sul sito dell’INPS.

Nel cedolino di luglio l’importo della pensione porta con sé delle novità anche se non riguardano tutti. A luglio continuano infatti le trattenute fiscali, ma spetta anche la “gratifica feriale”. Luglio infatti per i pensionati è il mese della quattordicesima mensilità, come anche per alcuni dipendenti privati, e per qualcuno arriverà in anticipo.

Il pagamento della pensione di luglio 2021, per coloro che la ritirano in contanti, avverrà a partire aal mese di giugno secondo il calendario di Poste Italiane annunciato dall’ordinanza della Protezione civile.

Cedolino pensione luglio 2021: novità importo con la quattordicesima

Novità sull’importo del cedolino pensione di luglio 2021 grazie alla quattordicesima che però non riguarderà tutti i pensionati. Non solo infatti occorre avere 64 anni, ma rientrare anche in determinati limiti reddituali e contributivi per avere la maggiorazione sulla pensione di luglio.

Nel dettaglio il cedolino pensione di luglio con la quattordicesima è quello dei pensionati che hanno un reddito:

  • non superiore ai 10.053,81 euro;
  • tra 10.053,81 euro e 13.405,08 euro lordi (1.031,16 euro mensili lordi).

L’importo del cedolino della pensione di luglio 2021, come nel mese precedente, si caratterizza per le trattenute fiscali.

Per quanto riguarda le prestazioni fiscalmente imponibili, sull’importo del cedolino della pensione di luglio 2021, oltre all’IRPEF mensile, vengono trattenute le addizionali regionali e comunali relative al 2020. Queste infatti sono effettuate in 11 rate nell’anno successivo a quello cui si riferiscono.

Continua a essere applicata, come INPS ha comunicato nel mese scorso, anche la trattenuta per addizionale comunale in acconto per il 2021, avviata a marzo, che proseguirà fino a novembre 2021.

Prosegue, sempre come indicato da INPS in precedenti comunicazioni, il recupero delle ritenute IRPEF relative al 2020 “laddove le stesse siano state effettuate in misura inferiore rispetto a quanto dovuto su base annua.”

Per le pensioni fino a 18.000 euro, per le quali il ricalcolo dell’IRPEF ha determinato un conguaglio a debito di importo superiore a 100 euro, lo stesso viene spalmato fino a novembre.

Per gli importi minori il debito d’imposta è stato applicato sulle prestazioni in pagamento alla data del 1° marzo “con azzeramento delle cedole laddove le imposte corrispondenti siano risultate pari o superiori alle relative capienze. Le somme conguagliate sono state certificate nella Certificazione Unica 2021.”

Cedolino pensione luglio 2021: come controllare l’importo

I pensionati possono accedere in autonomia al cedolino pensione di luglio 2021 e controllare l’importo.

Per prima cosa il pensionato deve accedere all’area riservata sul sito di INPS dedicata al cedolino pensione e cercare quello di luglio 2021.

Nel dettaglio per controllare il cedolino pensione di luglio 2021 bisogna:

  • accedere alla propria area riservata con SPID, PIN, CSN o CIE (ricordiamo che dal 1° ottobre 2020 INPS non rilascia più nuovi PIN);
  • inserire nel tasto “cerca” la dicitura “cedolino pensione”;
  • entrato nell’area del cedolino pensione deve cliccare su “verifica pagamenti”;
  • selezionare dal menu il mese di luglio 2021 per visualizzare il cedolino corrispondente.

Se il cedolino pensione di luglio 2021 non è ancora disponibile alla sezione suddetta, l’importo è comunque visualizzabile al fascicolo previdenziale dell’utente.

Argomenti

# IRPEF
# INPS

Iscriviti a Money.it