Carl Icahn inaugura la “grande scommessa” sul prossimo collasso dei mercati

Operatori preoccupati per le notizie che arrivano da Icahn Enterprises. La compagnia del magnate USA, Carl Icahn, ha raggiunto un’esposizione short mai vista prima.

Carl Icahn, uno dei maggiori squali della finanza americana, sembra che abbia cambiato strategia dopo aver liquidato l’intera posizione detenuta in Apple. L’imprenditore americano negli ultimi periodi è stato piuttosto pessimista sulla futura evoluzione dei mercati soprattutto nei confronti di quelli emergenti e ad alto rendimento.

A febbraio Icahn aveva dichiarato che presto sarebbe arrivato il “giorno del giudizio” per le Borse mondiali. Questa dichiarazione non fu presa molto sul serio dagli operatori che tuttavia poco dopo si sono dovuti ricredere dopo la liquidazione dell’intero portafoglio di azioni Apple recente. Nono solo, stando all’ultima comunicazione di Icahn Enterprises, datata 31 marzo 2016, sembra proprio che il magnate faccia sul serio con un’esposizione short del 150%.

Carl Icahn dopo mesi di pessimismo passa ai fatti, liquidata la posizione su Apple

Carl Icahn passa dalle parole ai fatti. Un anno fa il magnate americano aveva dichiarato di sentirsi pessimista riguardo l’andamento dei mercati ad alto rendimento e di quelli emergenti.

Questa dichiarazione è datata maggio 2015 e ad un anno di distanza l’imprenditore USA non solo ribadisce il suo pessimismo ma è passato anche ai fatti. In un’intervita rilasciata alla Cnbc a febbraio, Icahn aveva comunuicato di aspettarsi nel breve un “giorno del giudizio” per le Borse mondiali.

All’epoca gli operatori di Borsa non presero sul serio le dichiarazioni di Icahn, ritenendo che fossero volte a spaventare gli investitori che, vendendo, avrebbero ceduto le loro azioni proprio ad Icahn. Poche settimane dopo però gli operatori si sono dovuti ricredere dopo che il magnate ha annunciato la cessione dell’intera quota di azioni Apple in suo possesso.

La mossa non solo ha spiazzato il mercato ma ha anche afflitto il titolo della stessa società di Cupertino. L’operazione di per sè non dovrebbe creare timore visto che se un investitore ritiene che una compagnia non sia più in grado di generare un’adeguata remunerazione, può tranquillamente vendere le posizioni in suo possesso.

Icahn Enterprises incrementa short a livelli mai visti

La notizia vera e propria, che dovrebbe destare qualche timore, riguarda la Icahn Enterprises, l’azienda di riferimento dell’80enne imprenditore americano che possiede il 90% della società. Stanto all’ultimo comunicato 10-Q, la Icahn Enterprises ha aumentato l’esposizione short al 150% contro il 25% dichiarato a fine dicembre 2015.

Si pensi che Horseman Global, l’hedge fund americano considerato più bearish di tutti, al momento possiede un’esposizione short del 98%. Quindi sembra proprio che Icahn sia veramente pessimista ed inizi a riflettere questo sul mercato.

Dal grafico che segue è possibile vedere come l’Icahn Enterprises sia passata da un periodo di relativo bilanciamento tra short e long, con più propensione al secondo, ad una completa esposizione short nel giro di pochi mesi.

L’esposizione short di Icahn riguarda per lo più l’equity mentre una parte minoritaria è concentrata sul mercato creditizio. Nella storia di Icahn Enterprises non si è mai avuta una tale esposizione short.

Nel periodo in cui l’imprenditore USA era pessimista, la sua compagnia aveva una posizione long netta del 4%. Nel terzo e quarto trimestre del 2015 Icahn ha iniziato la discesa dal long allo short praticamente sestuplicando la propria posizione nel giro di un trimestre.

CEO Icahn Enterprises: riteniamo che il mercato possa scendere di un 20%

Il capitale di Icahn Enterprises dovrebbe essere, stando alle stime di Barron’s, di circa $5,8 miliardi di cui $4 miliardi provengono direttamente dalle tasche dell’imprenditore americano. Sembra quindi una vera e propria “grande scommessa” quella che sta attuando il magnate statunitense.

Interpellata sull’enorme posizione short, il CEO di Icahn Enterprises, Keith Cozza, ha dichiarato durante la conferenza sui dati trimestrali del 5 maggio che Icahn è stato molto esplicito nelle interviste con i media riguardo il suo pessimismo.

Spiegando la posizione della compagnia, la manager ha dichiarato che la società si aspetta un ribasso dai livelli attuali del 20% e l’esposizione riflette tale view.

Fonte: ZeroHedge.com

Iscriviti alla newsletter Economia e Finanza per ricevere le news su Carl Icahn

Condividi questo post:

Trading online
in
Demo

Fai Trading Online senza rischi con un conto demo gratuito: puoi operare su Forex, Borsa, Indici, Materie prime e Criptovalute.