Briatore contro il Governo: “Ha distrutto l’Italia, petizione per risarcimento danni”

Briatore, condannato per non aver pagato le tasse, vuole chiedere risarcimento danni al Governo

Briatore contro il Governo: “Ha distrutto l'Italia, petizione per risarcimento danni”

Flavio Briatore dice che proporrà una petizione per chiedere i danni al Governo. L’imprenditore, nel corso di un’intervista, si è scagliato contro l’esecutivo, reo di avere “distrutto il Paese”. Briatore, lo ricordiamo, per motivi fiscali non vive in Italia.

Briatore: “Bonus vacanze per il Governo Conte”

Meglio pagarli per non fare nulla perché come si muovono è un disastro. Questi ministri sono i peggiori mai visti. Lancerò una petizione per chiedere loro i danni: stanno distruggendo il Paese”. Intervistato dal quotidiano La Verità, Briatore si è lanciato in una filippica contro il Governo, manifestando la sua volontà di chiedere i danni a Giuseppe Conte e ai suoi ministri.

Il milionario, prendendo in giro il bonus offerto dal Governo alle famiglie per andare in vacanza, aggiunge: “Offrirò un bonus vacanza a tutto il Governo: preferisco pagarli per non fare nulla, perché questi come si muovono fanno danni. Adesso discono: ‘Ripartiamo dal green’. In effetti, grazie a loro, gli italiani sono al verde”.

Arriva poi la frecciata sugli Stati Generali dell’economia, fortemente voluti da Conte: “Con tutti i problemi che abbiamo, hanno messo su il Grande Fratello a Villa Pamphilj. Una specie di Festival di Sanremo, con Conte nei panni di Amadeus, mentre la parte comica è stata affidata ai ministri. A cosa è servito?”.

Poco meno di un anno fa, Flavio Briatore ha lanciato un partito, il Movimento del Fare, ma da allora non se n’è saputo nulla.

Calenda risponde a Briatore

A distanza ha risposto Carlo Calenda, leader di Azione, ricordando le condanne di Briatore.

Nel 2018 l’imprenditore è stato condannato in secondo grado per reati fiscali relativi al noleggio del suo yacht, il Force Blue. Briatore ed altri quattro imputati avrebbero usato la mega-imbarcazione per uso diportistico in acque italiane per 4 anni senza versare un euro di IVA, per un totale di 3,6 milioni di euro dovuti. Evase anche le imposte sul carburante.

Iscriviti alla newsletter

Trading online
in
Demo

Fai Trading Online senza rischi con un conto demo gratuito: puoi operare su Forex, Borsa, Indici, Materie prime e Criptovalute.

Money Stories