Borse UE: prosegue il rialzo dopo dati USA. Milano: buone news per Poste e Ferrari

Borse europee ben intonate in attesa di newsflow dall’Iran e dei minute FOMC di questa sera. Borsa Italiana: buone notizie per Poste e Ferrari. Boom di Molmed: +23%.

Le Borse europee continuano la fase di rialzo dopo la pubblicazione dei dati macro sugli USA che hanno mostrato nel complesso un buon andamento dell’economia statunitense nel mese di gennaio.

I mercati in realtà sono in attesa di sapere di più dell’incontro tra i ministri di Qatar, Iran, Venezuela e Iraq che si è concluso poco fa a Teheran. Gli analisti sono piuttosto scettici su una chiusura positiva delle trattative, tra poco comunque si dovrebbe sapere di più in merito.

Per quel che riguarda la Borsa Italiana, il Ftse Mib prosegue la fase di recupero segnando al momento un +1,55% a quota 17.219 punti. Il miglior titolo al momento è quello di Azimut seguito da Poste Italiane. Bene anche Ferrari che beneficia della notizia dell’acquisto dello 0,45% di un fondo collegato al magnate della finanza USA Geroge Soros.

Borse europee in attesa di novità da Teheran. Ok i dati macro USA

Seduta tranquilla quella di oggi dei mercati europei. Gli indici azionari del Vecchio Continente segnano rialzi diffusi guidati da una maggiore propensione al rischio degli investitori. I dati macro statunitensi, riguardanti il settore immobiliare, il PPI e la produzione industriale di gennaio sono risultati o in linea con il consenso o superiori alle attese.

I mercati in realtà sono focalizzati sui minute del FOMC di questa sera relativi alla riunione di gennaio e sulla riunione, conclusasi poco fa, tra i ministri del petrolio di Iraq, Iran, Venezuela e Qatar.

L’incontro di oggi è avvenuto in scia al meeting di ieri nel quale Russia e Arabia Saudita hanno trovato un accordo sulla produzione di greggio che prevede il congelamento della produzione ai livelli di gennaio.

Nonostante l’accordo, gli analisti sono scettici sui reali benefici che questo apporterà sulle quotazioni del greggio e soprattutto sono molto in dubbio sul fatto che l’Iran accetti di congelare la produzione dopo essere tornato da poco sul mercato del petrolio.

Borse: buon avvio di Wall Street. Maggiori piazze europee in positivo

In attesa di novità, i listini europei e americani si muovono a rialzo: il Dax sale del 2,07%, il Cac 40 del +2,33% e il Ftse 100 del +2,01%.

Sale anche l’Eurostoxx 50 del 2,28%. Apertura in rialzo per Wall Street con il Dow Jones in verde del +0,71%, lo S&P500 del +0,81% e il Nasdaq del +0,92%.

Borsa Italiana: buone notizie per Ferrari e Poste. Sale il comparto lusso

Sulla Borsa Italiana, il miglior titolo al momento è quello di Azimut con un rialzo del +5,67%, seguito da Anima Holding del +5,17% e da Poste Italiane del +4,67% (che sale grazie alla copertura con rating buy di Equita Sim).

Molto bene anche le azioni di Ferrari che salgono del +4,61%, beneficiando così della notizia dell’acquisto di una partecipazione dello 0,45% della società da parte di un fondo collegato al magnate americano George Soros.

Bene anche il comparto del lusso che vede Yoox NAP salire del 4,18%, seguita da Tod’s (+3,77%) e Salvatore Ferragamo (+3,46%). Salgono anche i petroliferi in attesa di novità da Teheran: Tenaris guadagna il +3,79% mentre Eni è in positivo del +1,36% e Saipem del +3%.

Mid-Cap: continua rally di Carige. Boom di Molmed

Sul Mid-Cap si segnala il rally di Carige dell’11,1% e di Autogrill che guadagna il 5,52%. Notevole balzo di Molmed che sale del 23% che festeggia una scoperta sui linfociti presentata a Washington dall’istituto San Raffaele.

Iscriviti alla newsletter Economia e Finanza

Condividi questo post:

Trading online
in
Demo

Fai Trading Online senza rischi con un conto demo gratuito: puoi operare su Forex, Borsa, Indici, Materie prime e Criptovalute.