Borsa Milano oggi, 14 giugno 2022: Ftse Mib debole, accordo tra Nexi e Euronext in focus

Luca Fiore

14/06/2022

14/06/2022 - 18:09

condividi

Giornata altalenante per la Borsa Milano oggi, 14 giugno 2022. Sul Ftse Mib focus sulle azioni Nexi dopo la notizia della vendita ad Euronext della componente tecnologica di capital markets. Segno più per il prezzo del petrolio mentre nel giorno dell’asta di Btp, il rendimento del 10 anni ha consolidato sopra il 4%.

Borsa Milano oggi, 14 giugno 2022: Ftse Mib debole, accordo tra Nexi e Euronext in focus

Segno meno, dopo un avvio positivo, per la Borsa Italiana oggi: sul Ftse Mib i bancari hanno chiuso positivi (+2,41% di UniCredit, +1,19% per Banco Bpm e +0,7% di Bper Banca) mentre le aziende di pubblica utilità hanno terminato in rosso (-3,37% di A2A, -2,67% di Terna e -1,02% per Enel).

Il primo dei due giorni di riunioni della Federal Reserve è stato caratterizzato dalle indiscrezioni su un rialzo dei tassi Usa di 75 punti base.

«I dati sull’inflazione di maggio (+8,6% a/a rispetto ad attese fissate al +8,3%, livello più alto dal dicembre 1981) e l’indagine pubblicata dalla Federal Reserve di New York sull’andamento delle aspettative di inflazione a un anno delle famiglie americane (in forte rialzo al 6,6% a maggio rispetto al +6,3% del mese precedente) hanno aumentato i timori dei banchieri centrali statunitensi sulla consistenza e sulla forza delle pressioni inflazionistiche», ha commentato Filippo Diodovich, Senior Market Strategist di Ig Italia.

«Ci aspettiamo -prosegue l’esperto- che lo scenario di un aumento significativo del costo del denaro negli Stati Uniti sia al momento quello più probabile (incremento di 75 punti base a 1,50%-1,75%)».

Intanto lo S&P500 è entrato in mercato orso ed il rendimento del Treasury a 2 anni è tornato a superare quello del titolo a 10 anni (si tratta di un segnale che potrebbe preannunciare una recessione).

Sul mercato delle materie prime il future sul petrolio Brent segna un +1,7% a 124,36 dollari al barile mentre l’eurodollaro quota in aumento dello 0,1% a 1,0414.

Borsa Milano oggi, aggiornamento ore 17:50: Ftse Mib, due velocità per Saipem e Nexi

La giornata del Ftse Mib si è chiusa a 21.846,89 punti, -0,33% rispetto al dato precedente.

Segno meno per Nexi (-2,74%) dopo la notizia della vendita a Euronext della componente tecnologica delle attività di capital markets. In particolare, oggetto di cessione è la componente che attualmente gestisce l’operatività di Mts, la principale piattaforma di trading fixed‐income di Euronext, ed Euronext Securities Milan (già Monte Titoli).

Il corrispettivo dell’operazione, che sarà corrisposto in contanti, ammonta a circa 57 milioni di euro.

“Questa cessione, coerente con la nostra strategia conseguente alle fusioni con Sia e Nets, ci permetterà di concentrarci ulteriormente sul nostro core business, i pagamenti digitali, accelerando la nostra crescita in Europa e focalizzandoci sulla realizzazione di sinergie”, ha dichiarato Renato Martini, Digital Banking & Corporate Solutions Director di Nexi.

Positiva invece Saipem (+2,82%) che, dopo il -15% messo a segno ieri, ha terminato con un +2,82%. La società ha annunciato di aver siglato con Trevi (+10,87%) un Memorandum of Understanding per collaborare allo sviluppo di un progetto di due sistemi di trivellazione per fori di fondazione di grande diametro destinato ai parchi eolici.

Borsa Milano oggi, aggiornamento ore 13: Ftse Mib in calo, i risultati dell’asta di Btp

A metà seduta il Dax scende dello 0,7%, il Cac40 lascia sul campo l’1,16% ed il Ftse Mib perde lo 0,8%.

Con il rendimento del nostro decennale che consolida sopra il 4% (4,15%), lo spread Btp-Bund quota 250 punti base.

Questa mattina il Tesoro ha collocato Btp a 3, 7 e 30 anni: il triennale ha evidenziato un rendimento in aumento di 152 centesimi al 3,04% (massimo da luglio 2012) ed il 7 anni ha visto il dato salire dell’1,36% rispetto ad un mese fa al 3,75% (mai così alto dal 2014).

La quarta tranche del titolo a 30 anni ha registrato uno «yield» al 4,23% mentre la decima tranche ha evidenziato un 4,2%.

Future Wall Street: prevista apertura positiva

A due ore e mezza dall’avvio delle contrattazioni, il derivato sul Dow Jones registra un +0,38%, quello sullo S&P500 avanza dello 0,58% e il future sul sale dello 0,98%.

Aggiornamento ore 09:25: Ftse Mib, non solo Euronext-Nexi

In avvio di giornata, il Ftse100 sale di mezzo punto percentuale, il Cac40 avanza dello 0,23%, il Dax guadagna lo 0,7% ed il Ftse Mib quota 22.081,51 punti, +0,75% rispetto al dato precedente.

Avvio di poco sopra la parità per Stellantis (+0,1%) che ha annunciato che non farà più arte nell’associazione dei costruttori europei d’auto Acea.

Attenzione al comparto delle aziende di pubblica utilità: secondo fonti di stampa, l’Arera (l’Autorità di regolazione per energia reti e ambiente) avrebbe concluso l’analisi dei contratti relativi agli acquisti di gas su cui sarà calcolata la tassa degli extra-profitti.

Con il rendimento del nostro decennale al 4,04%, lo spread Btp-Bund quota in lieve contrazione a 240 punti base. Oggi è n calendario l’asta di Bpt a 3, 7 e 30 anni fino a 6 miliardi di euro.

Borse Asia: Tokyo ancora in calo

L’indice Hang Seng quota in sostanziale parità, il China A50 ha chiuso con un +1,07% mentre l’australiano S&P/ASX 200 ha terminato con un -3,55%.

A Tokyo il Nikkei è sceso a 26.629,86 punti (-1,32%).

Wall Street: nuova ondata di vendite

A Wall Street, la seduta del Dow Jones si è chiusa con un -2,79%, lo S&P500 ha registrato un -3,88% ed il Nasdaq ha segnato un -4,68%.

Iscriviti a Money.it

Trading online
in
Demo

Fai Trading Online senza rischi con un conto demo gratuito: puoi operare su Forex, Borsa, Indici, Materie prime e Criptovalute.