Borsa Milano Oggi, 25 maggio 2022: Ftse Mib rimbalza, bene le banche

Luca Fiore

25/05/2022

25/05/2022 - 18:05

condividi

Giornata positiva per la Borsa Milano oggi, 25 maggio 2022. Sul Ftse Mib spiccano in particolare i rialzi tra i bancari e sui titoli del comparto energetico. I dettagli del collocamento del nuovo Btp.

Borsa Milano Oggi, 25 maggio 2022: Ftse Mib rimbalza, bene le banche

Seduta positiva per la Borsa Milano oggi: a spingere il nostro Ftse Mib è stato un comparto bancario in cui spicca il +2,8% di Bper Banca, il +2,48% di UniCredit ed il +2,72% di Intesa Sanpaolo. Bene anche gli energetici (+3,75% di Eni, +1,82% per Tenaris).

In attesa della diffusione delle minute dell’ultima riunione della Federal Reserve, il n.1 della Fed di Atlanta, Raphael Bostic, ha invitato alla cautela nel processo di normalizzazione dei tassi Usa.

Dopo il lieve segno meno di ieri, il future sul petrolio Brent sale dello 0,2% a 110,9 dollari al barile mentre l’eurodollaro scende dello 0,5% a 1,0669.

Borsa Milano Oggi, aggiornamento ore 17:50: Ftse Mib chiude sopra 24 mila

La giornata del Ftse Mib si è chiusa a 24.250,45 punti, +1,57% sul dato precedente.

Sul paniere principale spicca anche la performance di Unipol (+3,31%) dopo che l’agenzia Moody’s ha migliorato il giudizio sulla solidità finanziaria portandolo a “Ba1” ed il +1,86% di Stellantis.

La casa nata da Psa ed Fca ha siglato accordi con Samsung SDI per la realizzazione di un impianto di produzione di batterie per veicoli elettrici a Kokomo (Indiana), negli Stati Uniti. La joint venture investirà oltre 2,5 miliardi di dollari (2,3 miliardi di euro) e creerà 1.400 nuovi posti di lavoro.

L’accoglienza positiva riservata al nuovo Btp a 15 anni ha allentato la pressione sullo spread Btp-Bund, sceso a 199 punti base.

Aggiornamento ore 13: Ftse Mib positivo, domanda Btp a 25 miliardi

A metà seduta il Cac40 guadagna un quarto di punto, il Dax sale dello 0,3% ed il Ftse Mib registra un +0,5%.

Tenaris (+3,04%) ed Eni (+2,87%) si confermano in cima al listino delle blue chip mentre Saipem è quella che evidenzia l’andamento peggiore.

Emesso via sindacato ieri per 5 miliardi di euro, il nuovo Btp a 15 anni ha registrato la partecipazione al collocamento di oltre 200 investitori per una domanda complessiva di circa 25 miliardi di euro.

Inoltre, ha fatto sapere poco fa il Ministero dell’Economia, il 49,5% del collocamento è stato sottoscritto da fund manager, mentre le banche ne hanno sottoscritto il 28,5%.

Debolezza per i future sugli indici Usa

In attesa che, alle 15:30, inizino le contrattazioni a Wall Street, il future sul Dow Jones registra un -0,26%, quello sullo S&P500 scende dello 0,19% ed il derivato sul Nasdaq quota di poco sotto la parità (-0,08%).

Aggiornamento ore 09:25: Ftse Mib torna sopra 24 mila

Il Ftse100 in avvio avanza dello 0,4%, il Cac40 segna un +0,21%, il Dax sale dello 0,33% ed il Ftse Mib guadagna dello 0,73% a 24.051,2 punti.

Tra le performance migliori del paniere principale troviamo anche quelle di Tenaris (+2,77%), Eni (+2,2%) e Saipem (+0,35%).

Rosso del 3,68% per Mfe-MediaForEurope che ha chiuso il primo trimestre con un utile netto di 2,7 milioni di euro, dai 52,5 milioni del pari periodo 2021.

Dopo la buona accoglienza riservata al nuovo Btp a 15 anni, lo spread Btp-Bund arretra dell’1,8% a 204 punti base.

Borse Asia: Tokyo chiude debole

L’indice Hang Seng avanza dello 0,73%, il China A50 ha chiuso con un +0,35% mentre l’australiano S&P/ASX 200 ha terminato con un +0,37%.

Rosso dello 0,26% per Tokyo, dove il Nikkei si è fermato a 26.677,80 punti.

Wall Street: Nasdaq in forte calo

A Wall Street, la seduta del Dow Jones si è chiusa con un +0,15%, lo S&P500 ha registrato un -0,81% ed il Nasdaq ha segnato un -2,35%.

Iscriviti a Money.it

Trading online
in
Demo

Fai Trading Online senza rischi con un conto demo gratuito: puoi operare su Forex, Borsa, Indici, Materie prime e Criptovalute.