Borsa Italiana: le strategie operative di martedì 14 maggio

La giornata si apre all’insegna del rialzo per l’indice FTSE Mib. L’Ufficio Studi di Money.it si è focalizzato su alcuni titoli quotati a Piazza Affari che presentano i migliori spunti tecnici per l’operatività odierna. Focus su FinecoBank, Saipem e Geox

Borsa Italiana: le strategie operative di martedì 14 maggio

L’indice FTSE Mib apre la seduta in rialzo dello 0,56%, attestandosi a 20.714,50 punti.

L’attenzione degli operatori continua a focalizzarsi sugli sviluppi delle relazioni commerciali tra Usa e Cina dopo l’aumento dei dazi dal 10% al 25% su 200 miliardi di dollari di merci cinesi e le contromisure che partiranno come risposta da Pechino.

Fronte calendario economico, l’agenda macro di oggi vedrà gli operatori focalizzarsi sulle misurazioni che arriveranno dalla Germania, dal Regno Unito, dall’Italia e dagli Usa (clicca qui per approfondire).

Per quanto riguarda le strategie operative sui titoli di Piazza Affari, l’Ufficio studi di Money.it ha condotto la consueta analisi tecnica su alcune azioni interessanti dal punto di vista grafico: focus su FinecoBank, Saipem e Geox.

  • FinecoBank: Banca Imi ha limato il target price a 9,3 euro da 10,3 euro, confermando a hold il rating. Con le ultime tre sedute negative il quadro tecnico continua a deteriorarsi confermando una view ribassista sul titolo. Target al ribasso identificabili in area 9,00 – 8,80 euro.
  • Saipem: ieri il titolo ha segnato un +1,45% grazie al rialzo del prezzo del petrolio, dopo che due petroliere dell’Arabia Saudita sono state danneggiate in un attacco di sabotaggio nello stretto di Hormuz. La tenuta del livello tondo a 4 euro e la rottura dei massimi potrebbe favorire l’implementazione di strategie long con obiettivo di profitto in area 4,50 euro.
  • Geox: Kepler Cheuvreux ha ridotto la raccomandazione da buy a hold, con prezzo obiettivo che passa da 1,8 a 1,5 euro mentre Banca Akros ha confermato il rating neutral tagliando il target price a 1,56 euro da 1,7. Con il ribasso registrato ieri si conferma la view ribassista sia di lungo che di breve termine, con i corsi che rimangono al di sotto della SMA 200 da fine 2017. Prima di implementare qualsiasi strategia short si potrebbe attendere un rimbalzo, visto l’oscillatore RSI settato a 14 periodi in area di ipervenduto.

Iscriviti alla newsletter Economia e Finanza per ricevere le news su Borsa Italiana

Condividi questo post:

Trading online
in
Demo

Fai Trading Online senza rischi con un conto demo gratuito: puoi operare su Forex, Borsa, Indici, Materie prime e Criptovalute.