Borsa Italiana oggi: tonfo Saipem, spread risale. Che succede sui mercati?

icon calendar icon person
Borsa Italiana oggi: tonfo Saipem, spread risale. Che succede sui mercati?

La Borsa Italiana oggi vira in rosso, mentre lo spread tra Btp e Bund risale. Dall’azionario, al valutario, fino all’obbligazionario e alle materie prime: il mercato in focus.

La Borsa Italiana oggi è tornata a viaggiare in rosso, dopo un’apertura di sessione che aveva fatto ben sperare.

Sul fronte peggiori troviamo ancora una volta Saipem a -5,95%, dopo l’esclusione a sorpresa dall’indice Msci Global. In caduta libera anche Leonardo, Telecom, Bper Banca e Banco Bpm.

Tra le migliori della Borsa Italiana oggi ci sono invece A2A, Campari, Yoox, Italgas e Prysmian, tutte con rialzi compresi tra l’1% e il 5%.

Il mercato nel pomeriggio

Nel nostro secondo aggiornamento del pomeriggio, il cambio euro dollaro si mostra in deciso rialzo, sopra i 1,174. Il cross ha beneficiato della carrellata di dati macro giunti dall’Eurozona.

Sul fronte obbligazionario, invece, lo spread è risalito e si sta mostrando ora sui 142 punti base, complice un rendimento del Btp all’1,84% e un rendimento del Bund allo 0,42%.

L’oro, dal canto suo, continua a scendere su quota $1.274, mentre il petrolio scivola di nuovo sotto i $63 al barile.

(Aggiornamenti ore 16:00)

Migliori e peggiori del mattino

La Borsa Italiana oggi ha aperto in rialzo, mentre lo spread Btp/Bund è tornato a scendere vistosamente.

Tra le migliori del Ftse Mib, al momento della scrittura, abbiamo segnalato sicuramente A2A a +4% nel giorno successivo alla pubblicazione dei conti economici. In rialzo oltre il punto percentuale anche Campari, Fiat, Italgas ed Enel.

Sul fronte peggiori, invece, la Borsa Italiana oggi è stata frenata da Saipem a -4,62% e dai petroliferi in generale. In perdita ancora Telecom Italia dopo il peggiorato giudizio di Goldman, Tenaris, Bper Banca e Azimut.

Breve parentesi sulle banche che,nonostante le difficoltà di ieri determinate dalle nuove indicazioni europee, sono tornate a respirare sopra la parità.

Il mercato in mattinata

Non solo Borsa Italiana oggi, ma anche mercato valutario, obbligazionario e materie prime. Sul primo fronte abbiamo osservato un cambio euro dollaro in rialzo su 1,169.

Sul fronte obbligazionario, invece, attenzione allo spread Btp/Bund scivolato del 2% su quota 138 punti base. A determinare la forte flessione del differenziale sono stati un rendimento del Btp in calo all’1,81% e un rendimento del Bund in salita allo 0,42%.

Oggi, tra l’altro, è proseguita a ritmo serrato l’emissione del nuovo Btp Italia di novembre 2017. Nella sola giornata di ieri le richieste hanno superato i 2 miliardi di euro e hanno già decretato il parziale successo del collocamento.

Mentre la Borsa Italiana oggi ha continuato a guadagnare un modesto 0,43%, sul fronte materie prime abbiamo segnalato una rinnovata debolezza che ha portato il petrolio Brent a scivolare sotto la soglia dei 63 dollari al barile. Il Wti ha scambiato poco sopra i $56. Ancor più evidente, comunque, è stata la pressione di vendita sull’oro, a -0,44% e sui $1.272 l’oncia.

(Aggiornamenti ore 10:05)

Iscriviti alla newsletter per ricevere le news su Borsa Italiana

Iscrivendoti acconsenti al trattamento dei dati personali ai sensi del Dlgs 196/03.

Chiudi [X]