Mediaset scatta in Borsa dopo cessione Premium a Sky e pubblicità in crescita

Avvio di seduta all’insegna degli acquisti per il titolo Mediaset, in evidenza sul listino milanese. Merito delle indicazioni positive arrivate dalla raccolta pubblicitaria e dall’indiscrezione relativa la cessione della piattaforma tecnologica di Premium.

Mediaset scatta in Borsa dopo cessione Premium a Sky e pubblicità in crescita

Mediaset sotto i riflettori sul listino di Piazza Affari. A circa un’ora dall’avvio degli scambi sulla piazza milanese, il titolo del biscione sale di oltre due punti percentuali a 2,838 euro (+2,31%) portando così il saldo settimanale a un +7,6% (-10% da inizio anno).

Due i fattori che stanno muovendo l’azione con simbolo MS, l’andamento della raccolta pubblicitaria nei primi nove mesi dell’anno e la notizia, non ancora ufficializzata ai mercati, dell’esercizio dell’opzione di vendita della piattaforma tecnologica di Premium a Sky (clicca qui per l’analisi tecnica sul titolo Mediaset).

Indicazioni positive dalla raccolta pubblicitaria

Tra gennaio e settembre la raccolta pubblicitaria italiana del Gruppo è cresciuta del 2,5% rispetto ai primi nove mesi del 2017. Il buon andamento è legato alla trasmissione, tra giugno e luglio, dei Mondiali di calcio in Russia.

“Il nostro core business Tv, anche grazie ai Mondiali, è in decisa crescita mentre il resto del mercato Tv italiano, nel complesso, registra un andamento negativo”, ha rilevato Stefano Sala, Consigliere d’amministrazione Mediaset che guida la concessionaria Publitalia, nel corso di un’intervista concessa al Sole 24 Ore. “Digital e radio, mezzi gestiti da Mediamond, chiudono i primi nove mesi con incrementi a doppia cifra e hanno un’inerzia positiva per i mesi conclusivi dell’anno”. L’obiettivo, continua il manager, è di chiudere il 2018 in positivo, nonostante l’assenza di ricavi legati al calcio nell’ultimo quadrimestre.

Ceduta a Sky la piattaforma tecnologica di Premium

Sempre secondo quanto riportato dal quotidiano di Confindustria, ieri sarebbe stata ufficialmente comunicata la volontà di esercitare l’opzione “put” per la cessione a Sky del veicolo societario R2, l’infrastruttura su cui gira Premium. Ottenute le necessarie autorizzazioni, Sky ospiterà l’offerta pay di Premium.

In arrivo le nozze Mediaset e Tf1?

Dopo il matrimonio saltato tra Premium e Vivendi, Mediaset, riportano i ben informati, potrebbe convolare a nozze con il gruppo francese Tf1 guidato dall’imprenditore Martin Bouygues. Sconfessata la strategia di puntare sulla tv “premium”, si tratterebbe di un ritorno al segmento generalista. Già in affari, l’alleanza tra il gruppo di Cologno e il primo canale televisivo d’Oltralpe potrebbe rappresentare l’unica via per fronteggiare la concorrenza sempre più aggressiva in arrivo dalle major d’Oltreoceano.

Iscriviti alla newsletter per ricevere le news su Borsa Italiana

Condividi questo post:

Commenti:

Trading online
in
Demo

Fai Trading Online senza rischi con un conto demo gratuito: puoi operare su Forex, Borsa, Indici, Materie prime e Criptovalute.