Borsa Italiana: i titoli caldi di venerdì 12 ottobre

La seduta odierna sul FTSE Mib apre sull’onda dei rialzi. Come di consueto l’Ufficio Studi di Money.it offre una selezione di titoli interessanti dal punto di vista operativo per la seduta odierna

Borsa Italiana: i titoli caldi di venerdì 12 ottobre

Apertura caratterizzata dagli acquisti a Piazza Affari, con l’indcie FTSE Mib, che ha aperto formando un lap up. Il nostro indice alleggerisce la pressione ribassista che ha caratterizzato questa ottava.

Anche lo spread tra BTP e Bund prende respiro, veleggiando a 301 punti base, in calo dello 0,84% rispetto alla chiusura di ieri.

In questo contesto, l’Ufficio Studi di Money.it offre la quotidiana carrellata sui titoli più interessanti da monitorare durante la seduta odierna:

MEDIASET: i prezzi sono stati respinti dalla linea di tendenza di breve periodo che collega i massimi del 28 settembre a quelli del 3 ottobre 2018. Il ritorno delle quotazioni al di sotto di 2,64 euro ha confermato il pattern di bearish engulfing formato dalle barre del 27 e 28 settembre scorso. A rafforzare la view ribassista sul titolo è anche il fatto che il supporto fornito dalla media mobile a 50 periodi abbia ceduto: i corsi sembrerebbero quindi pronti a riprendere il downtrend principale

SNAM: i corsi hanno effettuato la rottura della linea di tendenza che collega i minimi del 19 giugno a quelli del 31 agosto 2018. La candela di forza che si è configurata ieri darebbe spazio al fronte ribassista, che potrebbe ora traghettare i corsi fino a quota 3,40 euro, zona supportiva molto importante. A livello operativo, una violazione di 3,561 euro (valore che corrisponde alla chiusura di ieri) potrebbe essere un’opportunità per costruire strategie di matrice ribassista.

TENARIS: nella seduta di ieri i prezzi hanno confermato la figura di bearish engulfing formatasi con le candele degli scorsi 9 e 10 ottobre. La forza del ribasso delle ultime due sedute, unito al downtrend intermedio in cui sono inserite le quotazioni, potrebbero dare modo agli orsi di guadagnare terreno, portando i corsi verso i supporti di area 13,20 euro. Ad avvalorare tale ipotesi si aggiunge anche la possibile prosecuzione delle vendite sul petrolio, a cui le quotazioni del titolo sono correlate positivamente.

Iscriviti alla newsletter per ricevere le news su Borsa Italiana

Condividi questo post:

Commenti:

Trading online
in
Demo

Fai Trading Online senza rischi con un conto demo gratuito: puoi operare su Forex, Borsa, Indici, Materie prime e Criptovalute.