Borsa Italiana: i titoli caldi di mercoledì 3 ottobre

Apertura positiva per l’indice FTSE Mib. L’Ufficio Studi di Money.it presenta la quotidiana panoramica sui titoli dell’indice del Belpaese che offrono spunti interessanti per la seduta corrente

Borsa Italiana: i titoli caldi di mercoledì 3 ottobre

Il FTSE Mib apre la terza seduta del mese sull’onda degli acquisti, iniziando la giornata di Borsa con un gap up e un +1,28% rispetto alla chiusura di ieri.
Le indiscrezioni relative al fatto che il Governo stia per annunciare una riduzione degli obiettivi sul rapporto Deficit/pil per il triennio 2019-2021 al 2,2% al posto del precedente 2,4% potrebbe aver sollevato gli operatori, che premiano il listino principale di Piazza Affari.

Sul fronte macroeconomico alle 9:45 è atteso il dato sul Markit PMI per quanto riguarda il settore dei servizi.

In questo quadro l’Ufficio Studi di Money.it fornisce la consueta selezione dei titoli più interessanti dal punto di vista operativo all’interno del paniere milanese

  • TELECOM ITALIA: a causa della crescente competizione nel settore delle telecomunicazioni, della riduzione dei target price da parte degli analisti e degli ingenti esborsi da fronteggiare per la rete 5G, il titolo è stato piegato dalle vendite. Le quotazioni sono però ad un passo dai minimi del 2013, posti a 0,4655 euro. Sarà interessante monitorare l’andamento dei prezzi in queste zone, dove si potrebbe costruire una posizione di matrice rialzista in modo da intercettare una possibile presa di respiro da parte del titolo.
  • POSTE ITALIANE: il riassorbimento del ribasso nella seduta di ieri a ridosso linea di tendenza che collega i minimi del 9 febbraio 2016 a quelli del 14 novembre 2017, ed il successivo pattern di hammer rialzista potrebbe essere la combinazione di elementi giusta per far prendere fiato alle quotazioni. Interessante notare anche come dallo scorso 26 settembre siano rimasti aperti 2 gap down che potrebbero ora calamitare i prezzi.
  • UNICREDIT: la seduta di ieri ha formato una candela di indecisione. Il doppio livello supportivo su cui si trovano i corsi potrebbe però essere l’occasione per costruire una strategia a stampo rialzista con eventuale punto di entrata individuabile a 12,662 euro. Tale quota corrisponde ai massimi della seduta di ieri che, se violati, potrebbero far scattare ulteriori acquisti.

Iscriviti alla newsletter per ricevere le news su Borsa Italiana

Condividi questo post:

Commenti:

Trading online
in
Demo

Fai Trading Online senza rischi con un conto demo gratuito: puoi operare su Forex, Borsa, Indici, Materie prime e Criptovalute.