Borsa Italiana: FTSE Mib al piccolo trotto con le banche, in attesa del breakout decisivo

Il copione dei mercati finanziari sembra esser lo stesso della scorsa ottava: Borse europee attorno alla parità o negative e Piazza Affari al piccolo trotto grazie alle banche. La view di Di Lorenzo

Borsa Italiana: FTSE Mib al piccolo trotto con le banche, in attesa del breakout decisivo

Piazza Affari riparte al trotto nella nuova settimana borsistica, con l’indice FTSE Mib che nei primi scambi raggiunge e supera quota 20.600 punti. Il copione sembra esser lo stesso della scorsa ottava: Borse europee attorno alla parità o negative otto i colpi della guerra commerciale fra Usa e Cina e mercato italiano in sovraperformance grazie alle banche. Il focus degli investitori è però rivolto alla riunione di politica monetaria della Banca Centrale Europea in agenda giovedì 13 settembre.

Per Pietro Di Lorenzo, organizzatore di Investing Roma di cui Money.it sarà media partner nell’edizione del 5 ottobre prossimo, i corsi dell’indice principale stanno provando a trovare una base da cui ripartire. Vediamo come potrebbe farlo e quali scenari si aprirebbero in tal caso attraverso un commento rilasciato in esclusiva per Money.it dall’esperto.

Commento a cura di Pietro Di Lorenzo

Il FTSE Mib ha disegnato una black spinning top che ha consentito al mercato di chiudere l’ottava in frazionale rialzo (+0,88%) la prima settimana di settembre. I prezzi rimangono ingabbiati da 17 sedute in uno stretto range di circa 600 punti fra area 20.250 e 20.900 punti.

Operativamente solo la fuoriuscita dei corsi dal range 20.250 – 20.900 punti innescherà il ritorno della direzionalità e della volatilità. Con una logica più tattica che strategica, dopo essere rimasti a lungo flat, venerdì siamo rientrati sul mercato puntando su una azione dell’indice italiano che dopo una lunga e violenta discesa potrebbe tentare un repentino rimbalzo

Fra i titoli più interessanti di Piazza Affari segnaliamo:

  • MEDIASET: il titolo riconosce per il terzo giorno consecutivo il supporto in area 2,44 euro. L’interruzione della serie di 9 massimi giornalieri decrescenti consecutivi (con il ritorno sopra 2,48 euro) potrebbe innescare un repentino rimbalzo.
  • Banco BPM: il titolo mostra interessanti segnali di reazione (+10,07% negli ultimi 5 giorni) disegnando un potenziale 1-2-3 Low. Il completamento del pattern (con il superamento di 2,18 euro) fornirà un interessante segnale rialzista.
  • FERRAGAMO: il titolo ha disegnato un Key Reversal, pattern rialzista tanto insolito quanto potente. Ci attendiamo una ulteriore accelerazione oltre i 21 euro.
  • SARAS: dopo il sell off di giovedì il titolo ha riconosciuto il supporto in area 1,82 euro. L’interruzione della serie di 8 massimi giornalieri decrescenti consecutivi (con il ritorno sopra 1,9 euro) potrebbe calamitare nuovi acquirenti.

Iscriviti alla newsletter per ricevere le news su Borsa Italiana

Condividi questo post:

Commenti:

Trading online
in
Demo

Fai Trading Online senza rischi con un conto demo gratuito: puoi operare su Forex, Borsa, Indici, Materie prime e Criptovalute.