Bonus asilo nido per stranieri senza permesso di lungo periodo: al via il riesame delle domande

Teresa Maddonni

22 Luglio 2021 - 12:49

condividi

Il bonus asilo nido è stato riconosciuto anche agli stranieri senza permesso di soggiorno di lungo periodo. INPS avvia il riesame delle domande 2020, ma con riserva. Vediamolo nel dettaglio.

Bonus asilo nido per stranieri senza permesso di lungo periodo: al via il riesame delle domande

Il bonus asilo nido per gli stranieri che non hanno il permesso di soggiorno di lungo periodo diventa di fatto operativo come comunicato dall’INPS nel messaggio n. 2663 del 21 luglio 2021.

Parte quindi il riesame delle domande per il bonus asilo nido per gli stranieri con permesso di soggiorno anche se non di lungo periodo dopo il ricorso presentato dall’Istituto respinto con la sentenza della Corte d’Appello di Milano n. 633/2021 pubblicata il 15 giugno 2021.

Tutto è partito dall’ordinanza del Tribunale di Milano del 9 novembre 2020 che ha riconosciuto il bonus asilo nido anche agli stranieri senza permesso di lungo periodo esclusi ai sensi del Dpcm del 17 febbraio 2017.

Il Tribunale ha ritenuto infatti discriminatoria la condotta dell’INPS e della presidenza del Consiglio dei Ministri. L’INPS nel messaggio n.4768 del 18 dicembre 2020 aveva comunicato che il bonus asilo nido, a seguito della sentenza, poteva essere richiesto entro il 31 dicembre 2020 da tutti i cittadini stranieri indipendentemente dalla tipologia di permesso di soggiorno. Respinto il ricorso dell’Istituto parte il riesame delle domande, ma con riserva.

Bonus asilo nido per stranieri senza permesso di lungo periodo: al via il riesame delle domande

Il bonus asilo nido spetta ora anche agli stranieri senza permesso di lungo periodo con il via al riesame delle domande dopo la sentenza della Corte di appello di Milano che ha respinto il ricorso dell’Istituto.

In particolare viene stabilito che possono accedere al sostegno per la frequenza dei figli agli asili nido i genitori stranieri con qualsiasi permesso di soggiorno.

INPS con il nuovo messaggio del 21 luglio conferma l’operatività di quanto disposto con il messaggio di dicembre a seguito dell’ordinanza del Tribunale di Milano.

L’Istituto quindi conferma:

  • l’accoglimento delle nuove domande del bonus asilo nido presentate entro la fine dell’anno 2020 dagli stranieri residenti nel nostro Paese titolari di permesso di soggiorno, a prescindere dalla tipologia di permesso;
  • il riesame in autotutela, su domanda dell’interessato, di quelle già presentate nel 2020 e che sono state rifiutate.

Nel nuovo messaggio del 21 luglio scrive l’INPS:

“Dette domande saranno accolte con riserva di ripetizione delle somme erogate, in attesa delle definitive decisioni degli Organi giudiziari aditi o competenti in materia.”

Bonus asilo nido per stranieri: ecco a chi spetta

Il bonus asilo nido quindi viene riconosciuto anche agli stranieri indipendentemente dalla tipologia di permesso di soggiorno. Il bonus asilo nido viene erogato a domanda dall’INPS come rimborso sul pagamento della retta che deve essere pertanto documentato.

Il bonus asilo nido anche nel 2021 viene riconosciuto in base all’ISEE andando da una cifra di 1.500 euro fino a un massimo di 3.000 euro per ISEE fino a 20.000 euro.

Ammesso che le domande presentate dai cittadini stranieri anche con permesso di soggiorno non di lungo periodo, come ha sottolineato l’INPS, possano essere accolte il riesame avviene con riserva. Il ricorso è stato presentato presso la Corte di Giustizia europea che potrebbe pertanto ribaltare la precedenza sentenza.

Per maggiori dettagli rimandiamo al messaggio completo dell’INPS che alleghiamo di seguito.

Messaggio INPS numero 2663 del 21-07-2021
Bonus asilo nido. Azione civile collettiva contro la discriminazione (per mancato riconoscimento del bonus ai cittadini di Stati extracomunitari privi del permesso di soggiorno di lungo periodo). Esito dell’appello avverso l’ordinanza del Tribunale di Milano del 9 novembre 2020 (sentenza n. 633/2021, pubblicata il 15 giugno 2021, R.G. n. 1068/2020). Istruzioni

Iscriviti a Money.it