Bitcoin, nuovo record oltre quota $62.000. Ma gli exchange temono le regolamentazioni

Pierandrea Ferrari

13 Aprile 2021 - 10:36

condividi

Il Bitcoin segna un nuovo record rompendo per la prima volta nella storia quota 62.000 dollari. Ma Jesse Powell, CEO dell’exchange Kraken, avverte: il rischio di nuove regolamentazioni è alto e potrebbe frenare le criptovalute nel prossimo futuro.

Bitcoin, nuovo record oltre quota $62.000. Ma gli exchange temono le regolamentazioni

Il Bitcoin, esattamente un mese dopo aver toccato gli ultimi massimi storici, traccia un nuovo record oltre quota 62.000 dollari. La crypto, secondo gli analisti, sta capitalizzando il crescente fermento sull’Ipo di Coinbase, l’exchange che debutterà domani sull’indice Nasdaq con un direct listing. Sugli scudi anche Ethereum, prima Altcoin per market cap, ormai stabilmente sopra la soglia dei 2.000 dollari.

Ma sullo sfondo continuano a suonare gli allarmi, e stavolta sono gli exchange, con le parole del numero uno di Kraken Jesse Powell, a raffreddare i bollori del mercato: il rischio di nuove regolamentazioni, caldeggiate dalla Fed, dalla BCE e dal Tesoro USA, è ancora alto, e potrebbe smorzare il momentum delle crypto.

Bitcoin da record sopra quota $62.000

Al momento della scrittura la quotazione del Bitcoin si attesta a quota 62.367 dollari, in sensibile rialzo rispetto al record tracciato a metà marzo. L’ultimo balzo in avanti certifica una variazione percentuale positiva del 112,2% da inizio 2021, e dell’809% anno su anno. La market cap, invece, è di 1.167 miliardi di dollari, circa la metà del valore complessivo delle criptovalute.

Quotazione Bitcoin dal 13/4/2020 al 13/4/2021

Cambia passo anche Ethereum, che continua a capitalizzare le premesse dell’upgrade dell’omonima piattaforma decentralizzata che la gestisce, e che cavalca anche l’onda degli NFT (non-fungible tokens), di cui è il principale metodo di pagamento. Ethereum scambia ai massimi storici, 2.154 dollari, per un rialzo year-to-date del 195,1% e del 1281% negli ultimi dodici mesi.

Nuove regolamentazioni sulle criptovalute?

Ma la grande corsa delle crypto è destinata a durare? Un interrogativo, questo, che ha accompagnato le valute sin dal sell-off dello scorso anno, e che ora torna a tenere banco. Secondo Powell, CEO dell’exchange Kraken, è soprattutto lo scenario di nuove regolamentazioni, quantomeno probabile, a tenere sulle spine il mercato.

Negli USA, dove la Fed e il Tesoro continuano a gettare ombre su un futuro a briglie sciolte del BTC & Co., il Governo ha già proposto una nuova legge anti-riciclaggio – a colpire, non a caso, il fianco debole delle crypto – che costringerebbe i detentori di valute virtuali a custodire i loro asset digitali in wallet privati e a sottoporsi ad un check dell’identità per qualsiasi transazione superiore ai 3.000 dollari.

Una cosa del genere potrebbe colpire le criptovalute e uccidere la loro mission originaria, ovvero rendere i servizi finanziari accessibili a tutti”, il commento di Powell. E smorzare, aggiungiamo noi, la grande febbre per le crypto che pervade i mercati da più di un anno.

Argomenti

Iscriviti a Money.it

Trading online
in
Demo

Fai Trading Online senza rischi con un conto demo gratuito: puoi operare su Forex, Borsa, Indici, Materie prime e Criptovalute.