Biden: il piano da 1.900 miliardi di dollari è legge. Cosa prevede?

Violetta Silvestri

12 Marzo 2021 - 08:52

condividi
Facebook
twitter whatsapp

USA: il piano da 1.900 miliardi di dollari è stato approvato in via definitiva. Il pacchetto vuole affrontare gli effetti della crisi economica da pandemia. Cosa prevede?

Biden: il piano da 1.900 miliardi di dollari è legge. Cosa prevede?

Il piano di salvataggio economico degli USA targato Biden è stato approvato e firmato: il suo ammontare è di 1.900 miliardi di dollari ed è già entrato nella storia della potenza americana.

L’obiettivo è un immediato e urgente sostegno a famiglie ed imprese colpite duramente dalla pandemia.

L’ambizioso pacchetto, denominato “ American Rescue Plan ”, include diverse misure di stimolo nella speranza che il sostegno fiscale aggiuntivo sosterrà le famiglie e le aziende statunitensi di pari passo con il piano vaccinazione a pieno regime.

Il disegno di legge sugli aiuti pandemici ha terminato l’iter del Congresso con il via libera definitivo alla Camera con 220 voti a favore e 211 contrari ed è diventato operativo con la firma del presidente.

Cosa prevede il piano di salvataggio dell’economia USA da 1.900 miliardi di dollari?

Il piano di Biden vale 1.900 miliardi: cosa prevede?

Dobbiamo agire e dobbiamo farlo subito”: con queste parole il presidente eletto Biden ha da sempre supportato il suo ampio pacchetto di stimoli per sostenere nell’immediato l’economia della più grande potenza mondiale.

Una caratteristica dominante del disegno di legge di 628 pagine sono le iniziative che lo rendono uno dei maggiori sforzi federali degli ultimi anni per assistere le famiglie a reddito medio e basso.

Sono inclusi i crediti d’imposta ampliati nel prossimo anno per bambini, assistenza all’infanzia e congedo familiare, oltre al sostegno per gli affittuari, per i programmi di alimentazione e per i pagamenti delle bollette delle persone meno abbienti.

Pagamenti diretti ed estensione del sussidio di disoccupazione si affiancano alla previsioni di centinaia di miliardi di aiuti per vaccini e trattamenti Covid, per scuole, per Governi statali e locali e per le industrie in difficoltà, dalle compagnie aeree alle sale da concerto.

Ci sono inoltre sostegni per gli agricoltori di colore, i sistemi pensionistici e gli studenti mutuatari e sussidi per i consumatori che acquistano un’assicurazione sanitaria e gli Stati che espandono la copertura Medicaid per i redditi più bassi.

Cosa prevede, nel dettaglio, il piano di salvataggio?

  • pagamenti diretti di 1.400 dollari, in aggiunta ai 600 dollari approvati a dicembre;
  • 300 dollari a settimana in sussidi di disoccupazione supplementari fino a settembre;
  • aumento dei sostegni del programma di assistenza nutrizionale supplementare del 15% fino a settembre;
  • proroga delle moratorie sugli sfratti e sui pignoramenti fino alla fine di settembre;
  • credito d’imposta sui figli per un anno pari a 3.600 dollari per i bambini sotto i 6 anni e a 3.000 dollari per i bambini tra i 6 ei 17 anni;
  • 350 miliardi di dollari per i Governi statali e locali;
  • 20 miliardi di dollari nella produzione e distribuzione del vaccino Covid-19, insieme a circa 50 miliardi di dollari in test e tracciamento dei contatti;
  • 130 miliardi di dollari per la scuola;
  • 30 miliardi di dollari per l’affitto e il supporto di piccoli proprietari;
  • estensione dei congedi medici e familiari;
  • 30 miliardi di dollari in aiuti ai ristoranti;
  • espansione del credito d’imposta sulla ritenuta dei dipendenti progettato per consentire alle aziende di mantenere i lavoratori sul libro paga

Redditi in calo e continui colpi al mercato del lavoro, insieme alla continua diffusione del coronavirus e al lento ritmo delle vaccinazioni sono state le spinte dell’amministrazione Biden a insistere su un piano così ingente non appena si è insediato alla Casa Bianca.

La legge ha l’ambizioso obiettivo di ridurre il numero di persone che vivono in povertà quest’anno di circa un terzo, da 44 milioni a 28 milioni. Il tasso di povertà per i bambini sarebbe ridotto di oltre la metà, ha affermato uno studio che ha esaminato l’impatto degli stimoli, dei sussidi di disoccupazione, dei buoni alimentari e dei crediti d’imposta per i bambini.

Il rammarico per i democratici più progressisti è stata l’eliminazione dell’aumento del salario minimo federale approvato dalla Camera a 15 dollari l’ora entro il 2025.

Critiche e timori sul pacchetto Biden

Mercati cauti e investitori in allerta sul pacchetto di salvataggio economico di Biden: per quale motivo l’entusiasmo è misto a paura?

I repubblicani hanno contestato la spesa fuori misura e l’aumento inutile del debito pubblico, che raggiungerà cifre record - si aprla di 22.000 miliardi di dollari - anche negli USA. Secondo il partito avverso a Biden, infatti, la spinta dei vaccini e il clima di ripresa economica potevano essere già dei segnali positivi tali da evitare uno sforzo di soldi pubblici così grande.

Si è accesa, inoltre, l’allerta inflazione. I mercati temono che un motore così potente per la ripresa stimolerà troppo la spesa e i consumi e quindi porterà un’impennata dei prezzi.

Intanto, però, il piano Biden da 1.900 miliardi di dollari è realtà.

Iscriviti alla newsletter

Trading online
in
Demo

Fai Trading Online senza rischi con un conto demo gratuito: puoi operare su Forex, Borsa, Indici, Materie prime e Criptovalute.

Money Stories