Bankitalia, utili da record nel 2018

Elisabetta Scuncio Carnevale

29/03/2019

La banca centrale registra un utile pari a 6,24 miliardi di euro. Quasi tre miliardi in più rispetto allo scorso anno

Bankitalia, utili da record nel 2018

6,24 miliardi di euro contro i 3,9 del 2017. Banca d’Italia chiude il 2018 con numeri importanti, registrando un aumento record dell’utile netto. Nel giro degli ultimi dieci anni il bilancio della banca centrale risulta triplicato. Mentre l’attivo di bilancio nel 2018 è cresciuto a 968 miliardi, 37 in più rispetto all’esercizio precedente.

I dati sono quelli snocciolati nella relazione del governatore Ignazio Visco, presentata all’assemblea ordinaria dei partecipanti.

Bankitalia, utili in crescita grazie anche a misure straordinarie

Non soltanto una buona gestione del portafoglio, ma anche le misure straordinarie decise a livello di Bce. Il bilancio di Bankitalia nel 2018 registra un forte incremento, con un utile netto pari a 6,24 miliardi, quasi tre miliardi in più rispetto al 2017. L’utile lordo sale del 50% a 8,9 miliardi.

Un’ampia parte di 6,24 miliardi è stata restituita allo Stato, come ha evidenziato lo stesso Visco: sono 5,7 i miliardi che Banca d’Italia ha riconsegnato al Tesoro nel 2018, 2,344 miliardi in più rispetto allo scorso anno. Il dividendo complessivo è stabile a 340 milioni, anche se i partecipanti al capitale come banche, fondazioni, casse previdenza e assicurazioni riceveranno dividendi per 227 milioni di euro. I restanti 113 saranno assegnati alla riserva ordinaria.

88 miliardi è invece il valore delle riserve auree, che registrano 3 miliardi in più rispetto allo scorso esercizio.

Banca d’Italia, al termine dell’esercizio 2018, detiene titoli di Stato italiani per 320 miliardi di euro; i titoli acquistati “per finalità di politica monetaria” sono cresciuti di circa 10 volte. Per Visco

“hanno contribuito al miglioramento del risultato l’ulteriore aumento delle consistenze dei titoli detenuti per finalità di politica monetaria e una minore esigenza di accantonamento ai fondi patrimoniali a fronte dei rischi di bilancio.”

Leggi anche Bankitalia ha un nuovo direttore generale

Per la Banca diminuiscono invece i costi operativi grazie alle minori indennità di fine rapporto e alla diminuzione degli accantonamenti per i dipendenti, con spese per il personale che si riducono di 54 milioni.

Da non perdere su Money.it

Argomenti

# Italia

Iscriviti a Money.it

Trading online
in
Demo

Fai Trading Online senza rischi con un conto demo gratuito: puoi operare su Forex, Borsa, Indici, Materie prime e Criptovalute.