Avvocati, bando 2019 per cassazionisti: tutte le info

E’ stata indetta una nuova sessione d’esami per l’iscrizione all’albo speciale dei cassazionisti: di seguito tutte le informazioni utili per gli avvocati.

Avvocati, bando 2019 per cassazionisti: tutte le info

Il Ministero della Giustizia, con un decreto dello scorso 10 aprile pubblicato in Gazzetta Ufficiale, ha indetto una nuova sessione di esami per l’iscrizione nell’albo speciale per il patrocinio davanti alla Corte di Cassazione e alle altre giurisdizioni superiori per il 2019.

Il concorso è riservato agli avvocati che rispettano determinati requisiti e consente agli stessi di poter proporre ricorso in Cassazione o difendere una persona dal ricorso avanzato da un altro soggetto.

Vediamo di seguito tutto quello che c’è da sapere per partecipare al bando per l’iscrizione all’albo degli avvocati cassazionisti: come e quando presentare la domanda e chi può partecipare alle sessioni di esame.

Iscrizione all’albo avvocati cassazionisti: perché?

Innanzitutto è importante capire a cosa serve l’iscrizione all’albo speciale degli avvocati cassazionisti.

Il sistema di giustizia italiano prevede tre gradi di giudizio, l’ultimo dei quali è quello che prevede il ricorso in Cassazione.

Nello specifico è possibile ricorrere alla Corte di Cassazione, che viene definito il giudice di legittimità, qualora vi siano elementi per ritenere che il processo sia stato condotto non interpretando bene le leggi e sia dunque illegittimo. La Corte di Cassazione, infatti, non giudica l’imputato ma la sentenza d’appello e, in caso affermativo, si procede al suo annullamento.

Non tutti gli avvocati possono però proporre il ricorso in Cassazione: non è sufficiente infatti l’iscrizione all’albo tenuto presso il Consiglio dell’Ordine locale, ma occorre essere iscritti ad un albo speciale, quello degli avvocati cassazionisti.

Domanda per iscrizione avvocati cassazionisti 2019

Anche per il 2019, dunque, sono uscite le sessioni di esami per richiedere l’iscrizione all’albo degli avvocati cassazionisti.

Per essere ammessi all’esame occorre presentare le apposite domande, redatte in carta da bollo, che dovranno essere inviate al ministero della Giustizia - Dipartimento per gli affari di giustizia - Direzione generale della giustizia civile Ufficio II - Ordini professionali e pubblici registri in via Arenula n. 70, 00186 Roma.

Il termine per presentare le domande è quello del 10 giugno 2019.

A tal proposito si intenderanno «prodotte in tempo utile» le domande che risulteranno spedite a mezzo di raccomandata con avviso di ricevimento entro il termine del 10 giugno stesso e farà quindi fede il timbro a data dell’ufficio postale accettante.

Requisiti

Le prove d’esame per l’iscrizione all’albo degli avvocati cassazionisti possono essere sostenute dagli avvocati in possesso dei seguenti requisiti:

  • attualmente iscritti all’albo e che abbiano esercitato la professione per almeno cinque anni dinanzi ai Tribunali e alle Corti di appello, o per almeno un anno qualora già iscritti all’albo degli avvocati al momento dell’entrata in vigore della Legge n. 27/1997;
  • che abbiano compiuto lodevole e proficua pratica di almeno cinque anni presso lo studio di un avvocato che eserciti abitualmente il patrocinio davanti alla Corte di cassazione.

Iscriviti alla newsletter "Lavoro" per ricevere le news su Avvocati

Condividi questo post:

Trading online
in
Demo

Fai Trading Online senza rischi con un conto demo gratuito: puoi operare su Forex, Borsa, Indici, Materie prime e Criptovalute.