Australia, zero contagi nelle ultime 24 ore: non accadeva da giugno

In Australia non sono stati registrati nuovi casi di coronavirus nelle ultime 24 ore. Non accadeva dallo scorso 9 giugno.

Australia, zero contagi nelle ultime 24 ore: non accadeva da giugno

Per la prima volta dallo scorso 9 giugno, in Australia sono state registrate zero nuove infezioni nelle ultime 24 ore. In tutto il Paese non ci sono stati nuovi casi di Covid-19 acquisiti localmente tra le 20 di venerdì e le 20 di sabato.

La conferma dei dati forniti dal National Incident Centre arriva anche dal ministro federale della sanità, Greg Hunt. Gli australiani hanno voluto festeggiare questo importante traguardo chiamandolo la giornata della ciambella, data la sua forma molto simile a quello dello zero.

Australia, zero nuovi casi nelle ultime 24 ore

In Australia non ci sono state nuove infezioni in 24 ore. Il picco nel Paese è stato registrato lo scorso agosto, quando sono state raggiunte fino a 725 nuove infezioni in un solo giorno nello stato di Victoria, che adesso da due giorni è “covid-free”. Anche nel nuovo Galles del Sud non sono state registrate nuove infezioni locali, sono stati riportati solamente 4 casi tra le persone già in quarantena all’interno degli hotel che con molta probabilità hanno contratto il coronavirus in un altro continente. La stessa situazione verificatasi anche per l’unico caso dell’Australia occidentale.

L’assenza di nuovi contagi locali tuttavia è durata ben poco, dopo le ore 20 infatti nel Nuovo Galles del Sud è stato riscontato un nuovo caso, che sarà incluso nei dati di lunedì. Visti gli incoraggianti risultati il Paese adesso sta pensando di allentare le misure restrittive in vigore, ad esempio imponendo l’utilizzo della mascherina solamente nei luoghi chiusi, anziché ovunque.

Dall’Irlanda invece arriva la richiesta di alcuni suggerimenti per attuare un lockdown come quello di Melbourne, con la speranza che anche oltreoceano le misure restrittive si rivelino particolarmente efficaci, come accaduto in Australia. Il responsabile sanitario di Victoria, il professor Brett Sutton ha inoltre aggiunto che “vedere 50.000 casi al giorno in Francia, vedere il Belgio che manda i pazienti fuori dal paese perché sono così sopraffatti, questo è quello che avremmo potuto affrontare se non fossimo riusciti a superarlo”.

Gli incentivi per la salute

Adesso tra i piano del governo vi è anche l’intenzione di distribuire buoni da 200 dollari per far tornare i bambini a praticare sport, inserendo la misura all’interno di un pacchetto da 45,3 miliardi di dollari.

Il governo federale ha inoltre esortato tutti i cittadini a non trascurare la salute mentale durante la pandemia, lanciando anche una campagna a partire da domenica chiamata“How’s your head today?” (Come va la testa oggi?) con cui esorta le persone a dare priorità alla loro salute mentale e sensibilizza su come identificare quando qualcosa non va, incoraggiando anche la richiesta di aiuto. La campagna sarà lanciata in televisione, alla radio, nei centri commerciali e nei locali, ma anche online attraverso i social media.

Iscriviti alla newsletter

Money Stories