Attenzione: forza del dollaro e bolle speculative hanno molto in comune - parla HSBC

Secondo la banca britannica HSBC il rally del dollaro sta per finire: il biglietto verde infatti si trova nella fase subito prima della caduta. Ecco il paragone tra la forza del dollaro e le bolle speculative e cosa hanno in comune.

La forza del dollaro ha molto in comune con le classiche bolle speculative, e il biglietto verde si trova nella fase subito antecedente la caduta, parola della HSBC.

Gli analisti forex della banca britannica HSBC venerdì hanno ribadito la loro opinione controcorrente: la forza “torrida” del dollaro USA arriverà presto al termine.

Questa volta facendo un paragone tra il forte aumento del biglietto verde con il modello presentato dalle bolle speculative dei prezzi nel mercato azionario.

Gli analisti, guidati da David Bloom, sostengono che il rally del dollaro si sta avvicinando alla fine della sua corsa, rendendo la HSBC la prima banca a rivedere al rialzo le previsioni sul cambio euro dollaro EURUSD per il 2016 e il 2017.

Venerdì, in una nota, HSBC ha spiegato il parallelo tra l’indice del dollaro - in aumento di oltre il 25% da maggio 2014 - e le classiche bolle speculative, come la bolla dei tulipani che ha colpito l’Olanda nel 17° secolo o la bolla della South Sea Company del 1720 in Inghilterra.

«Questo parallelo è un passo significativo: rally così importanti tendono ad avere cicli di vita simili,»

ha scritto HSBC.

«In effetti, questi cicli di vita tendono a seguire le fasi tipiche delle bolle speculative degli asset classici, solo su scala più piccola.»

Ecco la fenomenologia delle tipiche bolle dei prezzi degli asset, che gli analisi di HSBC dividono in quattro fasi.

Il dollaro, sostengono, è nella fase 3.

Fase 1: ‘Nuova scoperta’
Nella prima fase di una bolla speculativa, il ciclo inizia con una «nuova scoperta». Per il dollaro, la prima fase si è verificata all’inizio della «guerra valutaria», in cui i paesi hanno cercato di deprimere il valore delle proprie valute sulla della crisi finanziaria, nel tentativo di ottenere un vantaggio competitivo. La ripresa degli Stati Uniti, con i suoi fondamentali migliori rispetto ad altre grandi economie, ha spianato la strada al biglietto verde verso l’apprezzamento, sostiene la HSBC.

Fase 2: ‘Primo aumento’
La seconda fase è il «primo aumento», dove gli investitori esperti realizzano che un importante cambiamento è in corso, giocando d’anticipo e registrando sani guadagni, contribuendo ad un ulteriore aumento.

In questo caso, la retorica della Banca centrale europea prima del lancio del quantitative easing e la vicina stretta sulla politica monetaria della Fed hanno contribuito ad un «aggiustamento legittimo» dei tassi di cambio, scrivono.

Fase 3: ‘Crescita del ritmo’
In fase tre, il ritmo del rally aumenta e diventa «alienato dalla realtà», con un consensus crescente intorno all’idea che «questa volta è diverso”, che può spingere ancora più in alto il rialzo.

In questo momento,»i trader stanno comprando [il dollaro], non perché i fondamentali sono cambiati ... ma semplicemente perché pensano che il rally continuerà." Il programma di quantitative easing della BCE è già noto in termini di scala e durata, mentre un rialzo dei tassi della Fed è un’anticipazione, dicono gli analisti di HSBC.

Fase 4: ‘La caduta’

Quando la festa è quasi finita, è il momento di raccogliere le tue cose e andare via quando puoi

La fasee quattro è quella della «caduta.» Dopo un grande rally, una piccola modifica al sentiment può portare ad un’improvvisa inversione del trend. Spesso, non c’è una pausa prima della caduta. Questo può creare molto disordine, con i prezzi che si stabilizzano solo dopo che il crollo è completato, sottolinea HSBC.

Per il dollaro, un "movimento finale e temporaneo verso l’alto” che spinge l’euro verso la parità è una possibilità, hanno detto, ma sarebbe un segnale che la valuta statunitense è tirata all’eccesso piuttosto che l’inizio di una nuova ondata di rialzo.

Iscriviti alla newsletter Analisi dei Mercati

Condividi questo post:

Trading online
in
Demo

Fai Trading Online senza rischi con un conto demo gratuito: puoi operare su Forex, Borsa, Indici, Materie prime e Criptovalute.