Antoine Griezmann, valore di mercato e stipendio: ecco chi può permetterselo

Antoine Griezmann ha annunciato che a fine stagione lascerà l’Atletico Madrid: nonostante una clausola impegnativa e uno stipendio elevato, sono diversi i club pronti a far follie pur di prendere l’attaccante francese.

Antoine Griezmann, valore di mercato e stipendio: ecco chi può permetterselo

Antoine Griezmann a fine stagione lascerà l’Atletico Madrid, con la sua ormai inevitabile partenza che potrebbe mettere in atto, come a effetto domino, un vorticoso giro milionario di attaccanti in Europa.

In quella che è stata la giornata degli addii, anche la Roma ha annunciato la separazione a giugno con Daniele De Rossi, la scelta del centravanti francese può mettere in subbuglio un calciomercato che questa estate si annuncia essere particolarmente rovente.

Griezmann comunque è ancora legato contrattualmente con gli spagnoli, con tanto di stipendio da top player, ma da luglio la sua clausola rescissoria subirà una notevole diminuzione rendendo fattibile un suo trasferimento.

Ma chi può permetterselo? Al momento tutti le voci sembrerebbero portare al Barcellona, ma anche il PSG sarebbe alla finestra. Attenzione però alle sorprese: l’Atletico non ha mai nascosto il suo interesse per Paulo Dybala, tanto che la Juventus potrebbe anche tentare un clamoroso scambio.

Antoine Griezmann: stipendio e valore di mercato

Antoine Griezmann mette in moto il calciomercato. L’attaccante francese ha infatti annunciato la sua intenzione di lasciare dopo cinque anni l’Atletico Madrid, in quanto avrebbe bisogno di “una nuova sfida”.

Il Campione del Mondo nell’estate del 2014 fu il grande colpo dei Colchoneros, che pagando la clausola rescissoria lo presero per 30 milioni dal Real Sociedad, club dove si era trasferito appena quattordicenne.

Il suo primo contratto con l’Atletico prevedeva uno stipendio netto da 4,5 milioni fino al 2020, con una clausola fissata a 80 milioni. Nel 2016 è arrivato poi il primo prolungamento fino al 2021, con un aumento di stipendio a 6,5 milioni e una clausola pari a 100 milioni.

Da quel momento Antoine Griezmann ha siglato altri due rinnovi con gli spagnoli, praticamente uno a stagione. Nel 2017 ha firmato fino al 2022 per uno stipendio volato a 14 milioni, mentre la clausola è rimasta sempre di 100 milioni.

Poco prima del vittorioso Mondiale, a giugno 2018 l’attaccante ha rinnovato di nuovo fino al 2023: contratto da favola da 23 milioni netti a stagione, con una clausola rescissoria fissata a 200 milioni.

Una clausola del contratto prevede però l’abbassamento dell’asticella per la rescissione che, dal 1° luglio 2019, scenderà a 120 milioni. Una cifra questa che, unita dalla volontà del giocatore di cambiare aria, sta attirando le attenzioni dei maggiori club europei.

Chi può permetterselo?

Al momento nel panorama calcistico europeo, Antoine Griezmann può essere considerato uno degli attaccanti più forti e completi. Anche dal punto di vista dei trofei, con la maglia dell’Atletico Madrid e della Francia ha vinto praticamente tutto tranne la Champions, sfumata in finale.

A ventotto anni appena compiuti, Griezmann è quindi nel pieno della sua carriera e con il suo ormai inevitabile trasferimento questa estate è pronto a firmare il suo più importante contratto della carriera.

Nel calcio moderno una clausola da 120 milioni non spaventa i top club. Negli ultimi anni, sono state spese cifre anche maggiori per giocatori dal rendimento di certo non paragonabile a quello del francese.

In passato sia il Manchester United che il Barcellona era pronte a staccare un assegno da 100 milioni e pagare la clausola per prendere l’attaccante, ma alla fine Griezmann ha sempre preferito rimanere all’Atletico.

Adesso però con la sua volontà che è quella di partire tutto cambia, anche se lo stipendio che al momento percepisce pari a 23 milioni netti a stagione può essere un ostacolo non di poco conto per molti club.

La destinazione più chiacchierata adesso per Griezmann è quella del Barcellona. I blaugrana come centravanti hanno Suarez, non più giovanissimo, ma il parco attaccanti è comunque molto affollato considerando, oltre a Messi, anche i vari Coutinho, Dembélé e Malcom.

Anche il PSG ha un centravanti non più giovanissimo, Cavani, con i parigini che prendendo Griezmann potrebbero fare un tridente da favola con Neymar e Mbappé. Più defilati invece sembrerebbero essere lo United e la Juventus.

La partenza dell’attaccante francese potrebbe mettere in moto un vorticoso giro di attaccanti. L’Atletico Madrid come sostituto sembrerebbe essere indirizzato su Dybala o Icardi. Il primo piace tantissimo a Simeone, il secondo invece sarebbe tatticamente il rimpiazzo ideale.

Questa estate quindi potremmo assistere a un calciomercato scoppiettante con protagonisti soprattutto gli attaccanti: visto le cifre che girano, soltanto la Juventus in entrata sembrerebbe però avere la forza economica per competere con gli altri top club europei.

Iscriviti alla newsletter per ricevere le news su Stipendio

Argomenti:

Calcio Stipendio

Condividi questo post:

Trading online
in
Demo

Fai Trading Online senza rischi con un conto demo gratuito: puoi operare su Forex, Borsa, Indici, Materie prime e Criptovalute.