Griezmann e il mistero della clausola pagata dal Barcellona: per l’Atletico 120 milioni non bastano

Si preannuncia una battaglia tra l’Atletico Madrid e il Barcellona per il passaggio di Antoine Griezmann: i blaugrana hanno versato i 120 milioni della clausola ma per i Colchoneros non sarebbero sufficienti e ne vorrebbero 200.

Griezmann e il mistero della clausola pagata dal Barcellona: per l'Atletico 120 milioni non bastano

Continua la telenovela riguardante Antoine Griezmann, con l’attaccante francese che ancora non può dirsi un nuovo giocatore del Barcellona nonostante sia stata pagata la clausola rescissoria da 120 milioni all’Atletico Madrid.

Il contratto del francese infatti prevedeva inizialmente una clausola da 200 milioni, che però dal 1 luglio 2019 si abbassava a 120 milioni. Secondo l’Atletico però l’accordo tra Griezmann e il Barca sarebbe precedente al 1 luglio e quindi la cifra da pagare sarebbe di 200 milioni.

Con un comunicato i Colchoneros hanno quindi fatto sapere di aver avviato le procedure per tutelare i propri diritti, con la battaglia con il Barcellona che quindi adesso potrebbe diventare legale.

Antoine Griezmann: stipendio e valore di mercato

Antoine Griezmann lo scorso maggio ha in qualche modo messo in moto il calciomercato. L’attaccante francese ha infatti aveva annunciato la sua intenzione di lasciare dopo cinque anni l’Atletico Madrid, in quanto avrebbe bisogno di “una nuova sfida”.

Il Campione del Mondo nell’estate del 2014 fu il grande colpo dei Colchoneros, che pagando la clausola rescissoria lo presero per 30 milioni dal Real Sociedad, club dove si era trasferito appena quattordicenne.

Il suo primo contratto con l’Atletico prevedeva uno stipendio netto da 4,5 milioni fino al 2020, con una clausola fissata a 80 milioni. Nel 2016 è arrivato poi il primo prolungamento fino al 2021, con un aumento di stipendio a 6,5 milioni e una clausola pari a 100 milioni.

Da quel momento Antoine Griezmann ha siglato altri due rinnovi con gli spagnoli, praticamente uno a stagione. Nel 2017 ha firmato fino al 2022 per uno stipendio volato a 14 milioni, mentre la clausola è rimasta sempre di 100 milioni.

Poco prima del vittorioso Mondiale, a giugno 2018 l’attaccante ha rinnovato di nuovo fino al 2023: contratto da favola da 23 milioni netti a stagione, con una clausola rescissoria fissata a 200 milioni.

Una clausola del contratto prevede però l’abbassamento dell’asticella per la rescissione che, dal 1° luglio 2019, è scesa a 120 milioni. Una cifra questa che, unita dalla volontà del giocatore di cambiare aria, ha attirato le attenzioni del Barcellona.

Il caso del passaggio al Barcellona

Nonostante che la volontà del calciatore fosse chiara da mesi, per far partire il francese dall’Atletico Madrid è stata necessario il pagamento della clausola da 120 milioni da parte del Barcellona.

I blaugrana inizialmente avevano chiesto un pagamento della clausola in tre rate, ma alla fine dopo il rifiuto a oltranza da parte dei Colchoneros è stato necessario il pagamento della somma in un’unica soluzione.

Tutto questo però non sembrerebbe bastare ai madrileni, che vogliono invece il pagamento della clausola da 200 milioni in quanto l’accordo tra il giocatore e i blaugrana sarebbe precedente al 1 luglio.

Se riuscirà a liberarsi dall’Atletico, Antoine Griezmann si andrebbe a legare al Barcellona per i prossimi cinque anni per uno stipendio da 17 milioni netti a stagione, meno quindi di quanto percepito a Madrid.

Per blindare ulteriormente l’eventuale nuovo acquisto, che insieme a i vari Messi, Suarez, Coutinho andrà a formare un attacco atomico, il Barcellona potrebbe inserire anche una clausola rescissoria pari a 800 milioni.

Iscriviti alla newsletter Economia e Finanza per ricevere le news su Stipendio

Condividi questo post:

Trading online
in
Demo

Fai Trading Online senza rischi con un conto demo gratuito: puoi operare su Forex, Borsa, Indici, Materie prime e Criptovalute.