Android Q elimina il tasto indietro: gesture unica per tutti gli smartphone

Android Q eliminerà il tasto indietro definitivamente in favore delle gesture: nei piani di Google un comando unico per tutti gli smartphone.

Android Q elimina il tasto indietro: gesture unica per tutti gli smartphone

Con l’arrivo quest’anno di Android Q, che andrà a sostituire l’attuale versione 9 Pie, potremmo dire addio per sempre al tasto indietro, che permette da sempre di tornare a una pagina precedente nei dispositivi del robottino verde di Google. Al suo posto, potrebbero arrivare le gesture, esattamente come già fatto da Apple su iPhone X e superiori.

Fin dalle sue prime versioni touch screen il sistema Android si è avvalso di tre iconici pulsanti, situati in basso e disponibili sia in versione fisica che sullo schermo tramite software. Il pulsante per visualizzare le app aperte in precedenza, già eliminato con Android 9 Pie, il tasto home e la freccia corrispondente al tasto indietro. Proprio quest’ultimo sembra destinato alla pensione, come rivelato da alcuni leak.

Leggi anche Android Q: uscita, novità e funzioni, tutti i rumor

Android Q: addio al tasto indietro

A rivelare le intenzioni di Google è Xda Developers, venuta in possesso di una prima versione ancora in fase di costruzione del nuovo sistema operativo Android.

In questa risulta assente il tasto indietro, eliminato in favore delle gesture: per tornare alla pagina o alla schermata aperta in precedenza non bisognerà più premere il pulsante, ma effettuare un piccolo swipe verso sinistra.

Una rimozione che non deve destare troppe sorprese: le gesture sono una naturale evoluzione degli smartphone e degli schermi attuali, sempre più ampi e rivolti all’intuitività dell’utente. Tale possibilità si è già affacciata timidamente su Android 9 Pie, anche se la sua introduzione è diversa a seconda del modello e dell’interfaccia adottata.

Anche il modo di tornare indietro su Android 9 Pie varia a seconda dello smartphone e dell’app utilizzata: le intenzioni di Google è quella di semplificare e unificare l’approccio dell’utente alla nuova versione del sistema operativo, optando per una versione univoca che metta d’accordo tutti i vari produttori mobile verso un’unico gesto. Dettagli più certi sono attesi in merito, dato che le gesture sono ormai una funzione fondamentale e al centro di tutti gli smartphone contemporanei.

Ti potrebbe interessare iOS 12 vs Android 9 Pie: qual è il migliore? Nuove funzioni a confronto

Iscriviti alla newsletter Tecnologia per ricevere le news su Android

Condividi questo post:

Trading online
in
Demo

Fai Trading Online senza rischi con un conto demo gratuito: puoi operare su Forex, Borsa, Indici, Materie prime e Criptovalute.