Si può andare nelle seconde case anche fuori regione: nuove regole dal 3 giugno

Via libera alle seconde case al mare e in montagna anche fuori dalla regione di residenza/domicilio e senza autocertificazione. Cosa cambia dal 3 giugno.

Da mercoledì 3 giugno chi possiede una seconda casa di villeggiatura può raggiungerla, da solo o con i familiari, anche se è situata in un’altra regione. Questa data, infatti, segna il via libera agli spostamenti interregionali senza motivazione e senza modulo di autocertificazione.

Per raggiungere la seconda abitazione al mare e in montagna si può utilizzare qualsiasi mezzo di trasporto pubblico: navi, aerei, treni e autobus. Chi si sposta con la propria automobile non è tenuto a particolari accorgimenti se viaggia con il nucleo familiare convivente, altrimenti se a bordo ci sono amici o congiunti non conviventi bisogna indossare la mascherina e rispettare la distanza di almeno un metro.

Prima dell’ingresso in regione e nella seconda casa è buona norma consultare le ordinanze regionali: infatti ogni governatore può imporre ai turisti misure e adempimenti differenti. In linea generale è vietato raggiungere la seconda casa fuori regione a chi ha temperatura corporea superiore o pari a 37,5° oppure è soggetto a isolamento fiduciario.

Seconde case fuori regione e senza limitazioni: cosa cambia

Dopo mesi di attesa, finalmente i proprietari delle seconde case posso raggiungerle, a prescindere dalla regione in cui si trovino. Gli spostamenti sul territorio nazionale dal 3 giugno in poi sono liberi, e chi ha una seconda casa di villeggiatura può recarvisi per pochi giorni o per l’intera stagione estiva.

Non servono autocertificazioni e nemmeno particolari motivazioni (non valgono più le ragioni di necessità, assoluta urgenza, lavoro e salute).

Anche se il via libera è su scala nazionale, senza distinzioni tra zone marittime e montane, prima di andare nella seconda casa bisogna consultare eventuali ordinanze regionali in base a dove si trova l’abitazione. Infatti potrebbero esserci alcuni adempimenti da rispettare - in casa, in strada e in spiaggia - ad esempio comunicare il proprio arrivo come prevede l’ordinanza della Regione Puglia.

Quando non si può andare nelle seconde case

Nonostante l’apertura nazionale, in alcuni casi raggiungere la seconda casa è vietato. Precisamente a chi:

  • ha una temperatura corporea pari o superiore a 37,5°, cosa che impedisce l’ingresso in un’altra regione (chi ha febbre e sintomi influenzali deve stare a casa);
  • chi è sottoposto a misura sanitaria di isolamento fiduciario, perché positivo alla COVID-19 o perché a rischio contagio o entrato a contatto con persone positive.

In ogni caso, una volta fatto ingresso in regione ci si deve attenere al divieto di assembramento con persone non conviventi in casa e all’aperto, al distanziamento sociale di almeno un metro nei luoghi pubblici e aperti al pubblico e indossare la mascherina ovunque non si possa rispettare la distanza di almeno un metro.

Argomenti:

Coronavirus Fase 2

Iscriviti alla newsletter

3 commenti

foto profilo

Sergio • 5 mesi fa

Scommetto che, ammesso venga consentito, con l’ennesima piroetta interpretativa, lo spostamento verso le seconde case, questo governo trascurerà di precisare, per chi utilizzasse una vettura, quali saranno i passeggeri che potranno essere trasportati (Congiunti, affini, fidanzati, familiari conviventi nel sedile di fianco al conducente o, posterioremente, per i non conviventi?).
Chi vivrà vedrà.......

foto profilo

renzaccio • 5 mesi fa

Abbiamo finalmente capito qual è la causa del virus: non la mancata adozione di protezioni individuali e distanziamento fisico, ma il trasferimento nella casa di campagna.

foto profilo

gasparino • 5 mesi fa

Mitragliate dei Decreti C. Virus emessi d’urgenza, che parlano da sole, delle molte lacune ivi contenuti in merito alla circolazione restrittiva. Poveri di attenuanti che fanno intravedere nella stesura dei medesimi la poca capacità Forense da parte del 1° Ministro.

Trading online
in
Demo

Fai Trading Online senza rischi con un conto demo gratuito: puoi operare su Forex, Borsa, Indici, Materie prime e Criptovalute.

Money Stories