Analisi materie prime: Brent pronto per raggiungere i 90 dollari al barile

L’intenso trend del Brent sembra non avere freni. Il recente segnale rialzista dato dalla rottura della resistenza degli 80 dollari sembra confermare la volontà di proseguire verso quota 90 dollari al barile

Analisi materie prime: Brent pronto per raggiungere i 90 dollari al barile

I prezzi del petrolio Brent consolidano i guadagni della seduta di ieri, dove hanno costruito una candela di breakout estremamente tecnica dalla duplice resistenza, grafica e psicologica, posta a quota 80 dollari.

I corsi sono in un periodo di forma smagliante, inseriti in un forte trend rialzista che non sembra avere l’intenzione di cedere il passo al fronte ribassista. Vediamo cosa dice l’analisi tecnica.


Petrolio Brent, grafico giornaliero. Fonte: Bloomberg

Graficamente, le quotazioni del Brent future generico non hanno più ostacoli fino alla quota dei 90 dollari al barile, dove si troveranno a fare i conti con il livello statico ereditato dai massimi del 4 maggio 2010.

Risulta pericoloso, in un contesto come quello attuale, andare a ricercare operazioni di matrice ribassista, infatti i prezzi continuano a recuperare con forza ogni ribasso e non fornirebbero quindi il rapporto rischio rendimento sufficiente per una strategia che valga la pena attuare.

Fai trading ora con eToro Demo gratuita

Strategie operative su petrolio Brent


Elaborazione Ufficio Studi Money.it

Vista l’innegabile forza del trend rialzista, si potrebbero adottare strategie di matrice rialzista con un re-test da parte delle quotazioni di area 80 dollari. Tale tipo di operatività avrebbe stop loss da porsi in area 74,80 dollari, obiettivo principale a 86 dollari e obiettivo finale a 89 dollari al barile.

Per chi invece volesse impiegare un tipo di operatività in contro tendenza potrebbe attendere il raggiungimento della zona dei 90 dollari dove, nel caso di pattern di inversione ribassista (ne sono esempi evening star, inverted hammer, reverse pin bar, bearish engulfing, ecc.) si potrebbe adottare una strategia di stampo ribassista. In tal caso, lo stop loss andrebbe posto a 95 dollari, l’obiettivo principale a 86 dollari e obiettivo finale a 85 dollari.

Iscriviti alla newsletter per ricevere le news su analisi tecnica

Condividi questo post:

Trading online
in
Demo

Fai Trading Online senza rischi con un conto demo gratuito: puoi operare su Forex, Borsa, Indici, Materie prime e Criptovalute.