Anagrafe tributaria: comunicazione premi e polizze. Ecco la guida

Valentina Pennacchio

02/05/2013

09/01/2016 - 12:28

condividi
Anagrafe tributaria: comunicazione premi e polizze. Ecco la guida

Con il provvedimento del 30 aprile 2013 il Direttore dell’Agenzia delle Entrate Attilio Befera ha comunicato le novità per la comunicazioni all’Anagrafe tributaria dei dati relativi ai contratti assicurativi e ai premi assicurativi allo scopo di rendere noto al Fisco la capacità contributiva dei cittadini. L’anonimato deve essere favorito, ad esclusione dei casi in cui è necessario procedere con i controlli fiscali.

Le novità hanno l’obiettivo di semplificare questo adempimento unificando in un unico tracciato tutte le informazioni da comunicare e rispondono dunque all’esigenza di aggiornare la struttura tecnica dei tracciati delle comunicazioni, introducendo procedure migliorative dei flussi di trasmissione e del controllo sulla qualità dei dati.

I soggetti interessati

Le imprese assicuratrici, nonché le aziende, gli istituti, gli enti e le società obbligate alla comunicazione all’anagrafe tributaria dovranno trasmettere:

  • gli elenchi delle persone fisiche che hanno corrisposto premi di assicurazione sulla vita e contro gli infortuni;
  • gli elenchi delle persone fisiche che hanno versato delle somme a favore di forme di previdenza complementare o che hanno versato contributi al SSN;
  • i dati e le notizie, relativamente ai soggetti contraenti, dei contratti di assicurazione ad esclusione di quelli relativi alla responsabilità civile ed all’assistenza e garanzie accessorie.

Modalità di trasmissione

Dal 30 aprile 2014, quindi per le comunicazioni inerenti al 2013, il sistema di trasmissione non sarà più il servizio telematico Entratel o Fisconline, bensì il SID, ovvero il nuovo Sistema d’Interscambio Dati.

Questo sarà lo stesso sistema che dal mese di ottobre 2013 sarà utilizzato dagli altri intermediari per le comunicazioni all’Anagrafe tributaria relative alle informazioni di dettaglio dei rapporti finanziari detenuti dai contribuenti.

Termini di invio

La scadenza per la comunicazione relativa al 2013 è fissata al 30 aprile 2014, mentre il termine per la comunicazione inerente al 2012 è il 4 dicembre 2013.

Quali sono gli step?

Gli step previsti sono:

  • compilazione del modello tenendo conto di tutte le regole previste;
  • controllo formale, operato direttamente dall’operatore attraverso il programma fornito dall’Agenzia delle Entrate;
  • controllo in Anagrafe Tributaria, operato direttamente dal sistema dell’Agenzia, che esamina le comunicazioni, scartando quelle irregolari e motivando le ragioni di rigetto.

Nessun commento

Gentile utente,
per poter partecipare alla discussione devi essere abbonato a Money.it.

Iscriviti a Money.it