Amazon: il suo record in Borsa vale $191 miliardi

Violetta Silvestri

5 Febbraio 2022 - 13:22

condividi

Dopo i conti, Amazon ha lasciato il segno in Borsa, con guadagni record che hanno fatto balzare il valore di capitalizzazione. Proprio dopo il massimo tonfo per l’altro colosso tech, Meta.

Amazon: il suo record in Borsa vale $191 miliardi

Amazon ha restituito al mercato ciò che Meta Platforms ha portato via: questa la sintesi di quanto avvenuto nella Borsa USA venerdì 4 febbraio.

Le azioni del gigante dell’e-commerce sono aumentate del 14%, aggiungendo circa $ 191 miliardi di valore di mercato, dopo che gli investitori hanno applaudito il suo rapporto sugli utili del quarto trimestre.

La capitalizzazione di mercato di Amazon di $1,4 trilioni era circa il 6% del valore di mercato totale del Nasdaq prima degli scambi. Alla chiusura delle contrattazioni, aveva raggiunto i 1,6 trilioni di dollari.

Amazon batte Meta: i numeri super del colosso di Bezos

Il successo di Amazon è arrivato il giorno dopo che Meta Platforms ha registrato la più grande perdita di capitalizzazione di mercato in un giorno per un’azienda statunitense.

Il suo disastro di guadagni ha fatto perdere al gigante dei social media $ 232 miliardi di valore, facendo crollare tutti e tre i principali indici.

Venerdì 4 febbraio, però, la scena è stata tutta per il colosso di Bezos. L’avanzamento di Amazon nelle negoziazioni è stato il più grande in un solo giorno nella storia del mercato azionario statunitense.

La società dell’e-commerce ha superato il precedente record stabilito da Apple la scorsa settimana, quando il produttore di iPhone ha aggiunto circa $ 179 miliardi di valore il giorno dopo il suo rapporto sugli utili.

Meglio di Amazon per un aumento giornaliero della capitalizzazione di mercato lo ha fatto PetroChina che ha aggiunto $ 597 miliardi in un giorno nel novembre 2007.

L’impennata del prezzo delle azioni di Amazon è arrivata dopo che le vendite nella sua attività di cloud computing hanno superato le stime di Wall Street e la società ha aumentato il prezzo degli abbonamenti Amazon Prime, alleviando alcune preoccupazioni sull’impatto dell’aumento dei costi sulla redditività.

Questi elementi hanno oscurato le previsioni per le vendite e l’utile operativo nel trimestre in corso, che sono state inferiori alle aspettative.

Settimana volatile a Wall Street con il trio tech

Gli analisti hanno fato notare che questa settimana è stata dei record per la grande tecnologia, sia in termini positivi che storicamente negativi.

I risultati di un trio dei nomi più seguiti di Wall Street hanno stimolato enormi spostamenti settimanali, con centinaia di miliardi di dollari creati o evaporati. Per Alphabet e Amazon i rapporti solidi hanno sottolineato le loro prospettive di crescita, stimolando il rally che ha portato ai loro maggiori guadagni percentuali di una settimana negli ultimi mesi.

Per Meta Platforms, società madre di Facebook che ha avuto il peggior giorno nella storia di Wall Street di una metrica, è stata una storia diversa.

Alphabet è aumentato del 7,5% per la settimana, la migliore performance del genere da ottobre; Amazon è balzata del 9,5% per la settimana, il suo più grande guadagno di una settimana da luglio 2020; Meta è crollata del 21% durante la settimana, il più grande calo settimanale mai registrato.

Nel complesso, l’indice Nasdaq 100 è aumentato dell’1,7% per la settimana, il suo secondo guadagno in 7 giorni consecutivo. La scorsa settimana è stato supportato da ottimi rapporti da altri titoli a mega capitalizzazione, tra cui Apple e Microsoft.

Iscriviti a Money.it

Trading online
in
Demo

Fai Trading Online senza rischi con un conto demo gratuito: puoi operare su Forex, Borsa, Indici, Materie prime e Criptovalute.