Amazon investe nei dispositivi per la salute

La conferma non è ancora ufficiale, ma secondo documenti interni, Amazon sta progettando di entrare nel settore dei dispositivi della salute, con uno strumento capace di leggere le emozioni umane.

Amazon investe nei dispositivi per la salute

Le informazioni a volte corrono e rimbalzano tra la rete, e se si parla di Amazon l’attenzione è massima dato che le potenzialità dell’azienda sono tali da permettere la realizzazione di qualunque cosa. La notizia che il colosso stia considerando la possibilità di entrare nei dispositivi indossabili per il monitoraggio della salute è stata confermata da Bloomberg. Secondo gli analisti e gli esperti è una realtà molto logica. Ma quale sarà la rivoluzione che porterà Amazon?

Un dispositivo per comprendere le emozioni umane

Il progetto su cui i tecnici di Amazon stanno lavorando, riguarderà lo sviluppo di un dispositivo che potrà essere indossato dal cliente e che collegato a un software che riuscirà a valutare le emozioni umane attraverso una serie di parametri, come la voce, l’espressione facciale, i battiti cardiaci e la pressione sanguigna.

Il fine non è solo quello di creare uno strumento che sia vantaggioso per il cliente, monitorando il suo stato di benessere, ma il dispositivo potrebbe aiutare Amazon ad approfondire una serie di informazioni per potenziare e migliorare le proprie vendite. Ad oggi Amazon vende online farmaci da banco, glucometri, e altri prodotti che in modo diretto o indiretto sono collegati alla salute dell’individuo. Grazie a questa nuova tecnologia l’azienda potrebbe quindi analizzare le abitudini alimentari, ottenere informazioni sulla salute e le aspettative di vita, migliorando il target dei suoi annunci.

Il settore della salute: una scelta che ha una logica commerciale

Per adesso non è ancora chiaro se il progetto potrà essere messo in commercio, dato che spesso grandi aziende come Amazon si impegnano in idee che poi rimangono in stand-by. Ma per gli analisti, l’eventuale decisione di entrare in questo settore ha un senso.
Il mondo della salute è sotto l’attenzione di numerose aziende, come per esempio Apple e Fitbit, che già da anni stanno commercializzando dei prodotti indossabili e collegabili ai dispositivi.

Gli spazi sono ampi e con profonde lacune dato che non vi è una reale spinta in questo settore, anche se le possibilità sono moltissime. È quanto dichiarato da Bill Evans, amministratore di Rock Health, società specializzata in tecnologia sanitaria e investimenti, il quale ha sottolineato come “i dispositivi indossabili per la salute, hanno un grosso potenziale per i clienti di Iphone, e ben presto Amazon potrebbe competere con Apple”.

L’ostacolo della privacy e gli eventuali problemi sulla riservatezza dei dati

Amazon sembra già avere pronta la squadra predisposta al progetto. L’anno scoro infatti è stato assunto il dottor Maulik Majmudar che è specializzato negli studi clinici collegati a dispositivi portatili predisposti per la salute. Inoltre Bloomberg riferisce che sono già in essere dei test per verificare i riscontri sanitari.
L’unico problema che dovrà successivamente affrontare Amazon è il relativo rispetto della privacy.
Il dispositivo infatti dovrebbe interagire anche con strumenti come Alexa, già predisposti per essere utilizzati in futuro all’interno dei servizi sanitari, immaginando quindi di potere effettuare delle vere e proprie visite mediche attraverso di essi. Ma a questo punto sorge la questione di come tutelare la privacy delle persone su uno strumento a voce.

Le nuove prospettive: una realtà a vantaggio dei consumatori

Il sistema di monitoraggio di Amazon potrebbe avere dei risvolti che vanno oltre l’aspetto commerciale. Grazie a questo dispositivo, si potrà effettuare un monitoraggio diretto della salute dei clienti, contribuendo quindi a migliorare i controlli e ad aiutare i soggetti più deboli che sono soli e che mancano di assistenza diretta.
Naturalmente il settore ha delle potenzialità dato che secondo alcune stime, potrebbe portare a un target di persone più ampio e all’apertura di un mercato pari a 3,5 miliardi di dollari.

Iscriviti alla newsletter Tecnologia

Condividi questo post:

Trading online
in
Demo

Fai Trading Online senza rischi con un conto demo gratuito: puoi operare su Forex, Borsa, Indici, Materie prime e Criptovalute.