Non sembra avere fine il calo delle vendite di Alfa Romeo in Europa. Anche gli ultimi dati ufficiali trapelati nei giorni scorsi mostrano come la casa automobilistica del Biscione continui nel suo momento di difficoltà che ormai va avanti da circa due anni.

Continua la crisi di vendite di Alfa Romeo in Europa

Alfa Romeo vede diminuire le proprie vendite quasi in tutti i paesi dell’Europa nel mese di ottobre che si è appena concluso. In Italia come sappiamo il mese scorso la casa automobilistica del Biscione ha visto diminuire del 16 per cento le sue immatricolazioni rispetto allo stesso mese dello scorso anno. Questo nonostante alcune interessanti promozioni lanciate da Fiat Chrysler per rilanciare le vendite dello storico marchio.

Il Biscione è in calo un po’ in tutti i mercati

In Germania la situazione di Alfa Romeo è peggiore di quella italiana. Il quel paese infatti il produttore automobilistico italiano ha subito un calo del 23,3 per cento ad ottobre rispetto ad un anno fa con un totale di 359 unità immatricolate.

Se invece prendiamo in considerazione l’intero 2020 il calo è ancora più forte: -27,4 per cento. Le cose non vanno bene nemmeno in Francia dove con un totale di 283 unità le vendite del marchio italiano sono diminuite del 14,8 per cento. Nel periodo che va da gennaio ad ottobre il calo è stato del 44 per cento rispetto allo scorso anno.

In Spagna Alfa Romeo ad ottobre ha immatricolato 227 unità con un calo del 34 per cento rispetto al mese di ottobre del 2019. Nell’intero anno il Biscione registra un calo del 42 per cento nel paese iberico con 1.929 unità.

Infine nel Regno Unito la casa milanese perde ad ottobre il 32,3 per cento con appena 142 auto consegnate ai suoi clienti. Nell’intero 2020 il calo è del 44,4 per cento con 1.675 unità immatricolate.