Ieri prima conferenza stampa da nuovo amministratore delegato di Stellantis per Carlos Tavares. Il nuovo numero uno del gruppo nato dalla fusione di Fiat Chrysler Automobiles con PSA ha detto ieri tante cose importanti a proposito del futuro di Alfa Romeo, Maserati e Fiat.

Alfa Romeo, Maserati e Fiat: ieri importanti conferme da Carlos Tavares

Tavares ha innanzi tutto confermato che grazie alla fusione il suo gruppo risparmierà circa 5 miliardi di euro l’anno in costi di sviluppo e ricerca.

Questo ovviamente farà in modo che Stellantis possa investire in nuovi modelli e anche nello sviluppo delle future tecnologie.

Non a caso è stato confermato che entro la fine dell’anno corrente Stellantis avrà ben 39 auto elettrificate nella sua gamma, 10 in più di adesso.

Per quanto riguarda il futuro di Alfa Romeo, Maserati e Fiat, Tavares ha dato ieri conferme importanti.

Per quanto riguarda le prime due infatti il portoghese ha annunciato che Stellantis rilancerà le due case italiane considerate come fondamentali per il futuro del gruppo.

Tavares ha detto che Alfa Romeo e Maserati saranno rilanciate da Stellantis

Se nel caso di Maserati si tratta di una conferma a quanto già era stato detto a settembre in fase di presentazione del nuovo piano industriale, per Alfa Romeo invece è la prima volta che Tavares si sbilancia in questa maniera.

A questo punto tutti i fan del Biscione aspettano con trepidazione il nuovo piano industriale dove accanto alle due novità già annunciate, Alfa Romeo Tonale e Brennero, potrebbero trovare spazio numerose altre novità.

Si parla con insistenza del ritorno di Giulietta e dell’arrivo di almeno un paio di modelli pensati per fare bene in mercati difficili come USA e Cina.

Infine per quanto riguarda Fiat è stato confermato che nei prossimi anni tanti nuovi modelli caratterizzeranno la sua gamma. Questo anche grazie ai cospicui risparmi che l’unione di Fiat Chrysler con PSA garantirà nei prossimi anni a Stellantis.

Tante novità caratterizzeranno Fiat nei prossimi anni

Ieri Carlos Tavares non è voluto entrare nei dettagli dei nuovi modelli che arriveranno, ma sappiamo già che sono previsti due nuovi modelli nel segmento B del mercato di cui uno potrebbe essere la nuova Fiat Punto e l’altro un B-SUV che rappresenterà una sorta di erede di Fiat Panda.

Sicuramente nei prossimi mesi avremo ulteriori dettagli e conferme su quelle che saranno le novità relative ad Alfa Romeo, Maserati e Fiat nei prossimi anni. Quello che è certo è che Stellantis punterà forte su questi 3 marchi italiani che rappresentano la storia del nostro paese.