Il 2021 potrebbe essere l’anno della svolta per Alfa Romeo. Infatti a Pomigliano partirà la produzione del nuovo crossover di segmento C Alfa Romeo Tonale. Questo modello diventerà la nuova entry level nella gamma della casa automobilistica del Biscione al posto di Giulietta, che entro fine anno non sarà più prodotta. Questo veicolo che come sappiamo punterà sull’efficienza più che sulle prestazioni sarà la prima auto ibrida dello storico marchio milanese.

Il 2021 potrebbe essere l’anno della svolta per Alfa Romeo

Andando a collocarsi in uno dei segmenti di mercato maggiormente in espansione in tutto il continente, sono grosse le probabilità che grazie ad Alfa Romeo Tonale le vendite del Biscione possano aumentare di molto in special modo nei principali mercati europei. Ricordiamo che la versione di produzione di Tonale sarà svelata entro fine anno, secondo quanto previsto da Fiat Chrysler Automobiles.

Il 2021 comunque potrebbe essere l’anno della svolta per Alfa Romeo anche per un altro motivo. Si prevede infatti che entro fine anno, forse in occasione del Los Angeles Auto Show 2021 di novembre possa venire svelato anche un altro modello.

Ci riferiamo naturalmente al B-SUV atteso sul mercato nel corso del 2022. Questo modello, destinato a raccogliere l’eredità di Alfa Romeo MiTo nella gamma della casa automobilistica milanese, farà dunque debuttare il Biscione nel redditizio segmento dei SUV compatti.

Si tratta dello stesso segmento in cui attualmente stanno facendo furore veicoli quali Volkswagen T-Cross, Ford Puma e Seat Arona e che in futuro vedrà arrivare anche modelli di Jeep, Toyota e Hyundai.

Grazie a questi due nuovi SUV dunque il 2021 potrebbe essere veramente l’anno della svolta per Alfa Romeo, dopo la crisi di vendite che ha contraddistinto gli ultimi anni a causa delle poche novità che hanno riguardato la gamma della famosa casa automobilistica italiana.