Adobe Flash Player chiude il 31 dicembre: cosa cambia e cosa fare?

Matteo Novelli

10 Dicembre 2020 - 14:53

condividi
Facebook
twitter whatsapp

Adobe Flash Player chiude il 31 dicembre 2020: ma cosa cambia per gli utenti? Che fine faranno i siti che supportano ancora questo formato? Ecco cosa fare e cosa c’è da sapere.

Adobe Flash Player chiude il 31 dicembre: cosa cambia e cosa fare?

Addio ad Adobe Flash Player: la piattaforma chiude dopo aver dominato sul Web per anni, diventando uno standard per creare siti e riprodurre contenuti online. La data di scadenza ultima è fissata per il 31 dicembre 2020: ma cosa cambia per gli utenti che navigano ancora in siti e portali con supporto ad Adobe Flash Player e cosa fare?

Adobe Flash sarà disattivato dal 1 gennaio 2021: l’annuncio è stato in realtà fatto diverso tempo fa, nel 2017, concedendo a portali e sviluppatori tutto il tempo necessario per adattarsi e configurare il tutto ai nuovi sistemi. Di fatto Adobe Flash Player è ormai una tecnologia ampiamente superata: la stessa Adobe ne ha rimosso la possibilità di scaricarlo rilasciando le puntuali patch e aggiornamenti di sicurezza (suo vero punto debole).

Adobe Flash Player chiude a fine anno: cosa cambia?

Le motivazioni in merito sono abbastanza chiare:

Consigliamo a tutti gli utenti di disinstallare Flash Player prima della data di scadenza. Adobe chiederà agli utenti di disinstallare Flash Player sui propri computer entro la fine dell’anno e il contenuto basato su Flash verrà bloccato in Adobe Flash Player dopo la data stabilita. Standard aperti come HTML5, WebGL e WebAssembly sono costantemente maturati nel corso degli anni e fungono da alternative praticabili per i contenuti Flash. Inoltre, i principali fornitori di browser stanno integrando questi standard aperti nei loro browser e deprecando la maggior parte degli altri plug-in come Adobe Flash Player

.”

Avrete sicuramente notato navigando online, soprattutto da PC, il messaggio che notifica la scadenza imminente per Adobe. Premesso che quasi tutte le principali pagine web hanno ormai abbandonato Adobe Flash Player, a fine anno l’azienda rimuoverà la pagine di download per Flash Player e tutti i contenuti basati su Flash saranno bloccati.

Cosa cambia per gli utenti? Sostanzialmente molto poco dato che la già stragrande maggioranza di siti web e portali si sono adattati alle nuove tecnologie. In ogni caso, chi è solito navigare in siti, giochi e chat basate ancora su Flash Player non potrà più farlo a partire dal 1 gennaio 2021.

Nel frattempo però alcuni di questi portali possono essere ancora salvati: The Internet Archive, iniziativa no profit fondata nel 1996 come biblioteca dedicata al mondi digitale, avrà il compito di ricordare e allungare la memoria dei siti e giochi basati su Flash Player ai posteri. Nel bene o nel male questo switch off segna la fine di un’epoca.

Argomenti

Iscriviti alla newsletter

Money Stories