$500 milioni in Russia: gli investimenti dell’Arabia Saudita

Violetta Silvestri

15/08/2022

15/08/2022 - 12:43

condividi

Uno dei più influenti investitori dell’Arabia Saudita ha investito ben $500 milioni nelle più potenti compagnie petrolifere russe secondo indiscrezioni. I legami tra il Regno e Mosca restano forti.

$500 milioni in Russia: gli investimenti dell'Arabia Saudita

Russia e Arabia Saudita alleate in affari, malgrado la guerra. Kingdom Holding, una delle società di investimento più alto profilo del Regno, ha versato centinaia di milioni di dollari in società energetiche russe poco prima e dopo l’invasione dell’Ucraina.

Nello specifico, il miliardario saudita principe Alwaleed Bin Talal, tramite la società di cui detiene la maggioranza, avrebbe effettuato gli investimenti proprio mentre i leader occidentali aumentavano la pressione su Mosca con sanzioni dalla fine di febbraio. Kingdom Holding ha acquisito ricevute di deposito emesse da Gazprom PSJC, Lukoil PJSC e Rosneft PJSC a febbraio, secondo un deposito di borsa.

Non ci sono conferme o smentite ufficiali. Il valore di tutte quelle ricevute di deposito è diminuito rapidamente dopo l’inizio della guerra, quando il commercio a Mosca è stato interrotto e sono state imposte sanzioni occidentali alla Russia.

Alwaleed, il cui nonno è stato il fondatore della moderna Arabia Saudita, è uno degli uomini più ricchi del Paese e uno degli investitori internazionali di maggiore spicco.

Arabia Saudita e Russia: gli investimenti da $500 milioni

I circa $500 milioni di investimenti sauditi includevano $364 milioni in Gazprom a febbraio, mentre il resto è andato a Rosneft e Lukoil quel mese e a marzo, stando alle indiscrezioni.

Da sottolineare che il fondo sovrano del governo saudita, il Public Investment Fund, ha dichiarato di aver acquisito una partecipazione del 16,8% in Kingdom Holding a maggio, alcuni mesi dopo gli investimenti nelle società di Mosca. Sarebbe comunque improbabile che una grande compagnia saudita abbia condotto grandi investimenti in Russia senza la benedizione del Regno, vista la pressione occidentale su Mosca.

Altri investimenti del fondo di Alwaleed ne comprendono uno di 220 milioni di dollari in Phoenix Group, una società di pensioni e risparmio del Regno Unito, e un altro da 221 milioni di dollari nel gestore degli investimenti M&G. Inoltre, ha effettuato investimenti in Uber, Lyft, Alibaba e BlackRock TCP Capital.

Kingdom Holding ha affermato che questi facevano parte di una strategia di investimento di tre anni per un totale di 3,4 miliardi di dollari. La società ha investimenti nella catena alberghiera Four Season e possiede anche una partecipazione in Twitter.

L’Arabia Saudita ha stretto legami forti con la Russia ed entrambi i Paesi cooperano nell’Opec+ per la produzione di petrolio. I legami del Regno con Washington sono tesi da quando il presidente Joe Biden è entrato in carica, dopo aver giurato durante la sua campagna di trasformare l’Arabia Saudita in un paria per l’omicidio di Jamal Khashoggi da parte di agenti sauditi. La CIA ha affermato che il principe Mohammed era responsabile dell’operazione per catturare o uccidere il giornalista, cosa che il principe ha negato.

Da allora, però, Biden ha in parte cambiato strategia e ha visitato il Paese a luglio, incontrando il principe Mohammed mentre spinge per una maggiore produzione di petrolio per compensare prezzi e inflazione.

Iscriviti a Money.it

Trading online
in
Demo

Fai Trading Online senza rischi con un conto demo gratuito: puoi operare su Forex, Borsa, Indici, Materie prime e Criptovalute.