500 euro al mese per i giovani che non lavorano e non studiano: ecco dove

Teresa Maddonni

03/11/2021

Per i giovani NEET la Francia introduce il contratto di impegno: fino a 500 euro al mese per chi ha meno di 26 anni, ma a delle condizioni. Vediamolo nel dettaglio.

500 euro al mese per i giovani che non lavorano e non studiano: ecco dove

500 euro al mese per i giovani NEET, vale a dire coloro che non lavorano e non studiano.

Si tratta del nuovo “contratto di impegno” presentato dal governo francese per i giovani tra i 16 e i 25 anni che siano appunto NEET (Not in Education, Employment or Training). Un sostegno fino a 500 euro per la propria formazione.

Il sostegno infatti presuppone un impegno, quello di formarsi appunto, e viene pertanto elargito dalla Francia ai giovani a determinate condizioni.

L’annuncio dei 500 euro che la Francia darà ai giovani francesi, in un periodo in cui in Italia si parla tanto di nuove generazione e della modifica del reddito di cittadinanza nell’ottica d’incentivo al lavoro, è stato dato proprio dal Presidente Emanuel Macron con un messaggio su Facebook. Vediamo i dettagli.

500 euro al mese per i giovani che non lavorano e non studiano in Francia

In Francia verranno dati fino a 500 euro al mese ai giovani che non lavorano e non studiano. Ad annunciare il “contratto di impegno” è stato Macron su Facebook che si è rivolto ai moltissimi giovani senza lavoro, risorse e prospettive:

“Si tratta di una misura semplice: impegno, assiduità, motivazione e uno Stato che ti accompagna. Concretamente, dal 1° marzo, tutti i giovani di età inferiore ai 26 anni che non studiano o lavorano da diversi mesi potranno usufruire dalle 15 alle 20 ore di formazione settimanale per imparare un mestiere, formarsi, trovare un lavoro.”

L’aiuto arriverà quindi fino a 500 euro per i giovani che sottoscrivendo il contratto si impegnano a seguire percorsi di formazione, ma a determinate condizioni. L’idea dei 500 euro al mese per i giovani ha subito dei ritardi dal momento che la presenza del sussidio secondo molti potrebbe disincentivare la ricerca del lavoro, riproponendo oltralpe il dibattito sempre acceso in Italia sul reddito di cittadinanza. E non a caso nella stesura finale del provvedimento, come riporta Repubblica, si parla di contratto e non più di reddito. Il sostegno fino a 500 euro per i giovani francesi verrà dato alla presenza di determinati requisiti.

500 euro ai giovani che non lavorano e studiano: requisiti

Per ottenere i 500 euro ai giovani oltre all’essere NEET e all’avere un’età quindi tra i 15 e i 26 anni vengono richiesti anche altri requisiti come per esempio un reddito mensile inferiore a 497,50 euro.

Il sostegno di 500 euro viene meno nel momento in cui, senza un giustificato motivo, si rifiuta un percorso di formazione o anche un lavoro.

Questo ricorda un po’ quello che accade con il reddito di cittadinanza in Italia e che avrà regole più stringenti con la modifica introdotta dalla Legge di Bilancio 2022.

Il “contratto d’impegno” non è una misura nuova, ma riprende in Francia un vecchio sussidio. Con il nuovo strumento tuttavia si allarga la platea dei beneficiari e l’erogazione è affidata agli uffici di collocamento.

I NEET in Francia sono circa un milione e l’iniziativa di Macron è destinata principalmente a 400mila giovani, coloro che da più tempo sono lontani dal mercato del lavoro e dalla formazione.

Argomenti

# NEET
# Lavoro

Iscriviti a Money.it

Fai sapere la tua opinione e prendi parte al sondaggio di Money.it

Partecipa al sondaggio
icona-sondaggio-attivo