3 fattori agitano i mercati. Cosa succede oggi?

Violetta Silvestri

11 Giugno 2024 - 08:33

In attesa della Fed e nell’incertezza sul destino europeo, i mercati oggi sono concentrati su almeno 3 fattori chiave, in grado di aumentare il livello di incertezza.

3 fattori agitano i mercati. Cosa succede oggi?

Mercati nell’incertezza oggi, con le azioni asiatiche caute e in rosso in Cina e a Hong Kong.

Gli investitori stanno riflettendo sulla nuova turbolenza politica nei mercati europei dopo che i guadagni della destra alle elezioni e le elezioni anticipate in Francia hanno riacceso le preoccupazioni sulla coesione del blocco.

L’euro, le azioni francesi e il debito pubblico sono stati scossi dopo che gli investitori hanno valutato se la destra potrà ripetere il proprio successo nelle elezioni francesi e quanta influenza i partiti più estremi potranno avere sul nuovo Parlamento Ue.

In questo contesto in cui l’Europa spicca come protagonista, c’è spazio anche per l’incombente riunione Fed e per un ritorno al rally del petrolio. I mercati restano intrappolati in 3 fattori cruciali per gli asset azionari, obbligazionari, valutari.

1. In attesa delle Fed

Negli Stati Uniti, i trader obbligazionari che hanno fatto i conti con la prospettiva di tassi di interesse più alti per un periodo più lungo fino al 2024 stanno guardando alla riunione Fed di questa settimana per trovare indizi su come affrontare il 2025 e oltre.

Con i funzionari che dovrebbero aggiornare il cosiddetto “dot plot” mercoledì, il trading di opzioni ha visto un’impennata nel posizionamento affinché i tassi rimangano elevati anche nel prossimo anno e nel 2026.

Per quanto riguarda i mercati azionari, i trading desk più importanti di Wall Street, da JPMorgan a Citigroup, stanno esortando gli investitori a prepararsi per una scossa questa settimana: gli ultimi dati sull’inflazione e la decisione della Fed arriveranno entrambi mercoledì 12 giugno.

2. Petrolio e gas

Gli osservatori dell’inflazione terranno d’occhio i prezzi del petrolio, dopo l’improvviso rally di lunedì. I futures del Brent vengono scambiati ancora intorno a 81 dollari al barile, dopo il balzo massimo dall’inizio di marzo.

Per avere indizi sulle prospettive del mercato, gli operatori sono pronti ad analizzare un rapporto dell’OPEC previsto per oggi, seguito da una prospettiva sull’energia a breve termine dagli Stati Uniti nel corso della giornata, e da un rilascio mensile da parte dell’Agenzia internazionale per l’energia mercoledì.

Altrove nei mercati energetici, i funzionari europei sono in trattative per mantenere il flusso del gas attraverso un gasdotto chiave tra Russia e Ucraina, mentre corrono per evitare che la guerra di Mosca danneggi ulteriormente le forniture energetiche del continente.

3. Apple e l’IA

Apple ha svelato le tanto attese nuove funzionalità di Intelligenza Artificiale, inclusa una partnership con il produttore di ChatGPT OpenAI.

Il produttore di iPhone si sta impegnando in un tentativo ad alto rischio per raggiungere i rivali nel mercato IA in forte espansione. Dopo essere rimasta indietro rispetto a concorrenti tecnologici come Google e Microsoft, Apple conta su un’interfaccia semplificata – e sulla sua fedele base di clienti – per riconquistare terreno.

Nel frattempo, Elon Musk ha detto che bandirà i dispositivi Apple dalle sue aziende se il software di OpenAI sarà integrato a livello di sistema operativo, definendo il collegamento un rischio per la sicurezza.

Argomenti

# Borse
# Apple
# azioni

Iscriviti a Money.it

Trading online
in
Demo

Fai Trading Online senza rischi con un conto demo gratuito: puoi operare su Forex, Borsa, Indici, Materie prime e Criptovalute.

Fai sapere la tua opinione e prendi parte al sondaggio di Money.it

Partecipa al sondaggio
icona-sondaggio-attivo