Nasdaq Composite (Nasdaq)

Il Nasdaq Composite è l’indice azionario di riferimento del mercato telematico NASDAQ, acronimo di National Association of Securities Dealers Automated Quotation. Nato a New York il 5 febbraio 1971 come benchmark dei principali titoli tecnologici della Borsa americana, il valore base del Nasdaq Composite al momento del suo primo lancio era di 100 punti. L’indice Nasdaq Composite ha raggiunto il suo record storico intraday nella seduta del 13 marzo 2018 a 7.637,2690 punti, mentre il massimo sul prezzo di chiusura è stato battuto la seduta precedente a 7.588,3252 punti. Risale all’ultimo trimestre del 1974 la seduta in cui l’indice ha toccato il suo valore minimo intraday a 54,87 punti.

Caratteristiche

Il Nasdaq Composite è un indice azionario basato sulla capitalizzazione flottante delle proprie componenti azionarie. Il valore del Nasdaq Composite viene calcolato in base al prezzo delle azioni, alla capitalizzazione di mercato e al divisore. La base per calcolare l’indice è ottenuta come media ponderata basata sulla capitalizzazione di mercato. Infine, la media ponderata finale viene divisa per il divisore. Quest’ultimo consiste in un numero variabile definito dal comitato che gestisce l’indice e viene utilizzato per mantenere la continuità storica dell’indice.

Composizione

L’indice Nasdaq Composite richiede la quotazione esclusiva dei propri componenti azionari. L’unica eccezione a tale regola è consentita nel caso in cui i titoli siano quotati su un altro mercato americano prima del 1° gennaio 2004.

Il Nasdaq Composite è un paniere che include azioni ordinarie di più di tremila società. L’indice inoltre include tutti i tipi titoli purché essi non siano derivati di qualunque genere, azioni privilegiate (anche di risparmio), quote di fondi chiusi, ETF, o obbligazioni convertibili.

L’indice Nasdaq Composite è nato come principale benchmark dei titoli tecnologici americani. Tuttavia oggi il listino contiene al suo interno azioni di società attive in settori più differenziati come, ad esempio, beni e servizi di consumo, industriali, telecomunicazioni, e anche servizi finanziari. Fra i titoli più celebri contenuti nell’indice figurano: Microsoft, Cisco Systems, IBM, Apple, Google, Yahoo e Facebook.

Esiste una versione più ristretta dell’indice Composite, ovvero l’indice Nasdaq 100, benchmark che replica le performance dei titoli delle prime 100 società per capitalizzazione del listino. I movimenti del Nasdaq 100 esprimono circa il 90% di quelli della versione composita. Per questo il Nasdaq 100 viene spesso usato come benchmark da diversi emittenti per la costruzione di fondi passivi indicizzati (ETF).

Cenni storici e curiosità

Il NASDAQ è stata la prima Borsa al mondo a prevedere l’invio e la ricezione degli ordini esclusivamente per via elettronica/telematica. Originariamente i computer servivano solo per diffondere le informazioni dei prezzi in via continua e non a connettere gli operatori: il passaggio degli ordini, fino al 1987, avveniva per via telefonica.

La trasmissione interamente telematica degli ordini venne istituita dopo il 1987. La diffusione delle quotazioni per via telematica ha da sempre garantito un notevole aumento della trasparenza e dell’efficienza, infatti per lungo tempo il NASDAQ è stato il mercato con i minori spread bid/ask in circolazione.

Il mercato NASDAQ è gestito dalla società The Nasdaq Stock Market Inc., le cui azioni sono quotate nel listino stesso con il simbolo NDAQ, con sede in Times Square a New York.

*77% dei conti al dettaglio di CFD perdono denaro.

11393,81

ULTIMO VALORE

-1,96%

ULTIMA VARIAZIONE

PERFORMANCE

+0,55%

1 settimana

+9,66%

1 mese

-7,95%

6 mesi

-20,21%

1 anno

Ultimo aggiornamento

-

Condividi su
Grafico

*I dati intraday e in tempo reale sono tratti dalle quotazioni di prodotti OTC.

Dati completi Nasdaq Composite

Nasdaq

Simbolo

-

ISIN

%

Var. %

-

Apertura

-

Minimo oggi

-

Massimo oggi

Chiusura precedente

Minimo (52 sett.)

Massimo (52 sett.)

Big-tech: boom di licenziamenti e chiusure fabbriche, ma in borsa il prezzo sale

Big-tech: boom di licenziamenti e chiusure fabbriche, ma in borsa il prezzo sale

Le società tech iniziano un nuovo percorso di licenziamenti per mantenere saldi i margini aziendali. La borsa sembra apprezzare. L’indice (...)

Approfondimenti Nasdaq Composite

Ufficio Studi Money.it

Luglio 2021

Il Nasdaq100 in rally

L’indice riprende la corsa dopo il breve ritracciamento e si riporta in pressing in area 14.900 punti. Analizziamo il contesto operativo e lo scenario tecnico.

Ufficio Studi Money.it

Giugno 2021

Il Nasdaq100 segna il nuovo record storico

L’indice prosegue il trend positivo di breve termine, avviato con il pullback del 19 maggio 2021, e segna un nuovo top di periodo. Studiamo il contesto operativo e lo scenario tecnico.

Mauro Bottarelli

Mauro Bottarelli

Giugno 2021

L’ipocrisia di una global tax annunciata mentre Musk manipola beato i mercati

Quanto concordato al G7 necessiterà di anni prima di trovare attuazione concreta. Il patron di Tesla, invece, ha nuovamente affossato in tempo reale Bitcoin ed Ethereum con una serie di tweets, capaci in contemporanea di spedire alle stelle CumRocket, piattaforma cripto-porno salita del 400% in 10 minuti. Inutile parlare di tassa sul tech, se si lascia uno dei principali players condurre test pavloviani in Borsa

Mauro Bottarelli

Mauro Bottarelli

Maggio 2021

Untori o salvatori? Se il Nasdaq festeggia le maniere forti cinesi contro l’inflazione

Pechino minaccia le aziende metallurgiche sulle pratiche speculative: iron ore in picchiata e breakevens dei prezzi Usa in netto calo. E Wall Street plaude, proprio nel giorno in cui avanza nuovi sospetti verso il laboratorio di Wuhan. E’ la doppia morale dell’Occidente: il mondo del debito strutturale e del Qe perenne ha bisogno di deflazione. E solo i metodi dittatoriali che si condannano a parole, possono crearla ad hoc

Mauro Bottarelli

Mauro Bottarelli

Maggio 2021

Crollo delle vendite in Cina e titolo a -30%: per Tesla, Bitcoin è una cortina fumogena

I continui tweets di Elon Musk sulla criptovaluta celano la volontà di distrarre pubblico e investitori dalla realtà dell’azienda: il mercato del Dragone pare avergli voltato le spalle (anche politicamente), in patria crisi dei chip e della logistica vedono 10.000 veicoli fermi a Freemont, mentre in Borsa solo Ark Investment sembra credere ancora nel miracolo. Non a caso, la Sec tace. Il Nasdaq val bene qualche turbativa

Ufficio Studi Money.it

Maggio 2021

Il Nasdaq100 al test del supporto a 13.000 punti

L’indice continua la discesa intrapresa a fine aprile 2021 e non sembra trovare le energie per una ripresa. Analizziamo l’impostazione tecnica e lo scenario di breve periodo.

Mauro Bottarelli

Mauro Bottarelli

Maggio 2021

L’uomo che affondò i subprime scommette il 40% del portfolio contro Tesla. Déjà vu?

Michael Burry non ha dubbi: la creatura di Elon Musk crollerà e l’inflazione è tutt’altro che transitoria. E se Deutsche Bank mostra come lo stesso mercato immobiliare sia alla vigilia di un trend perfettamente identico a quello del 2008, proprio l’abuso di buybacks sul comparto tech sembra offrire una sponda alle previsioni dell’uomo del Big short

[(|non) ]