BTP Futura

I BTP Futura sono dei nuovi titoli di Stato introdotti dal governo nel 2020 con l’obiettivo di sostenere l’economia italiana travolta dal coronavirus.

I proventi derivanti dalle loro emissioni, dedicate solo ed esclusivamente al pubblico degli investitori retail, serviranno infatti a finanziare i provvedimenti e le misure pensate dall’esecutivo per frenare il tracollo economico post-COVID.

La prima emissione del BTP Futura è stata programmata per il periodo 6-10 luglio 2020. A questo titolo di Stato sono state attribuite diverse caratteristiche tra cui una scadenza decennale, un premio fedeltà legato al PIL e anche delle cedole step-up.

Non sono stati previsti riparti e il lotto minimi di investimento è stato stabilito in euro 1.000.

Per l’acquisto del BTP Futura invece sono state rese operative le stesse modalità utilizzate per il BTP Italia (banca, posta o canali online).

Di seguito la nostra guida completa su questo nuovo strumento pensato dall’esecutivo per risollevare le sorti del Paese.

BTP Futura, ultimi articoli su Money.it

BTP Futura: ecco le 3 cedole definitive

Pubblicato il 10 luglio 2020 alle 18:30

Comunicate le tre cedole definitive del BTP Futura, l’elemento che fa comprendere al risparmiatore se conviene oppure no.