Wall Street: Foot Locker crolla di oltre il 7% nel pre-market

A seguito della pubblicazione dei conti del primo trimestre, gli operatori stanno vendendo le azioni Foot Locker nel pre-borsa di Wall Street. Altri due titoli da tenere monitorati oggi sono HP e Big Lots, vediamo perchè

Wall Street: Foot Locker crolla di oltre il 7% nel pre-market

Prima dell’apertura di Wall Street, i futures sui principali indici americani segnalano, tentando di rialzare la testa dai ribassi di ieri. A pesare sulle quotazioni è ancora la guerra commerciale tra Usa e Cina. Nell’ultima sessione americana, abbiamo assistito a quello che può definirsi come un giovedì nero per le Borse americane, anche se in serata il Presidente degli Stati Uniti, Donald Trump, ha tentato di placare le tensioni affermando che ci sono buone possibilità di raggiungere un accordo commerciale con il Dragone.

Per oggi, abbiamo selezionato i seguenti titoli da tenere sott’occhio:

  • Foot Locker: la società ha pubblicato i risultati del primo trimestre 2019, che hanno evidenziato un utile per azione a 1,53 dollari, 7 centesimi sotto le stime degli analisti. Deludenti anche i dati sui ricavi e quelli sulle vendite dei comparable stores, aumentate del 4,6% contro il 5,1% previsto. Nel pre-borsa, le quotazioni cedono il 7,7%. Dal punto di vista grafico, per i corsi potrebbe aprirsi una nuova fase ribassista. È stata infatti violata la media mobile semplice a 200 giorni e il supporto a 53,38 dollari. L’obiettivo dei venditori potrebbe ora trovarsi in area 46 dollari.
  • HP: nel pre-market, le quotazioni si apprezzano del 2,55%, grazie alla pubblicazione dei risultati del primo trimestre 2019, che con un guadagno per azione di 0,53 dollari hanno battuto le attese di Wall Street. Oltre a ciò, anche i ricavi hanno battuto il consensus. Graficamente, i prezzi sembrano puntare alla soglia psicologica dei 20 dollari, dove transita la linea di tendenza che collega i top del 17 aprile a quelli del 3 maggio 2019. Questo farebbe proseguire il rimbalzo partito dal livello statico a 18,36 dollari.
  • Big Lots: la società sta perdendo oltre il 4% durante il pre-market. A pesare è l’abbassamento del rating sull’azienda da overweight a neutral ad opera di Piper Jaffray. I venditori proseguono quindi il sell off su Big Lots, che nelle ultime ottave ha lasciato sul terreno oltre 20 punti percentuali. I supporti da monitorare sono quelli di area 26,20 dollari.

Iscriviti alla newsletter Economia e Finanza

Condividi questo post:

Trading online
in
Demo

Fai Trading Online senza rischi con un conto demo gratuito: puoi operare su Forex, Borsa, Indici, Materie prime e Criptovalute.