Apple, Microsoft e Intel: è arrivato il momento di investire?

Ufficio Studi Money.it

1 Aprile 2021 - 16:14

condividi

L’andamento della campagna vaccinale negli USA ed il nuovo piano infrastrutturale varato dal presidente Biden rendono più rosee le prospettive per la borsa di Wall Street. E’ arrivato il momento di investire su tre pesi massimi del calibro di Apple, Microsoft e Intel?

Apple, Microsoft e Intel: è arrivato il momento di investire?

Dopo aver trascinato al rialzo i mercati nell’ultimo anno, Apple, Microsoft e Intel nelle ultime settimane sembrerebbero aver rallentato la loro corsa.

Questo a causa delle prospettive di normalizzazione negli Stati Uniti, dove la campagna vaccinale prosegue spedita ed ha innescato una rotazione settoriale da quei titoli che hanno beneficiato della pandemia verso quei comparti che invece ne sono stati penalizzati.

Ma, proprio alla luce delle incertezze registrate nelle ultime settimane e tenendo presente la prosecuzione delle politiche monetarie e le ricadute del nuovo piano infrastrutturale annunciato dal presidente Joe Biden, Apple, Microsoft e Intel forse offrono inattese opportunità di ingresso.

Azioni Apple: fermento in vista dell’arrivo dell’iPhone 12

Per quanto riguarda Apple, Henry Ward, analista di mercato di eToro ha rilevato che il prossimo lancio dei nuovi iPhone 12, i primi ad essere compatibili con lo standard 5G, sta spingendo l’ottimismo tra gli analisti poiché “potremmo assistere ad un altro upgrade globale tra gli utenti di iPhone”.

Indicazioni positive per la casa della mela morsicata arrivano anche dall’India dove, dopo aver raddoppiato la quota di mercato in un periodo difficile come quello del lockdown, il progressivo processo di normalizzazione potrebbe accentuare la presenza di dispositivi targati AAPL.

Fai trading ora con eToro Demo gratuita

Azioni Microsoft: acquisizioni sono destinate a spingere il titolo

Nelle ultime settimane abbiamo sentito parlare delle azioni Microsoft soprattutto per le notizie in arrivo da fronte acquisizioni.

Prima la casa di Redmond ha sborsato 7,5 miliardi di dollari per l’acquisizione di Zenimax Media. L’accordo include diversi studi di sviluppo: fra i più importanti ci sono Bethesda Game Studios (autore della serie The Elder Scrolls), Arkane Studios (Dishonored, Prey), Tango Gameworks (Evil Within) e Software (Doom).

Ora, secondo i ben informati, Microsoft starebbe per annunciare un nuovo deal, da almeno 10 miliardi di dollari, per assicurarsi la piattaforma di messaggistica Discord.

“Microsoft -continua Ward- sembrerebbe un titolo facile da acquistare, in particolar modo alla luce della pressione a cui è stato sottoposto il settore tecnologico. La società ha accelerato la crescita e migliorato i margini e con ulteriori potenziali acquisizioni all’orizzonte [...] l’azione potrebbe crescere ancora”.

Azioni Intel: nuovo Ceo vuole riequilibrare forniture

Il nuovo Chief executive di Intel, Pat Gelsinger, ha annunciato una svolta: invece di continuare a produrre in outsourcing, Intel incrementerà la produzione “in-house”.

“Chiamata IDM 2.0, la nuova strategia -rileva l’esperto di eToro- rappresenta una versione aggiornata del modello di produzione di dispositivi integrati. Comprende investimenti stimati a 20 miliardi di dollari per la realizzazione immediata di due nuove fabbriche in Arizona nel tentativo di ridurre parte della dipendenza dell’industria dei semiconduttori dalle forniture asiatiche”.

Si tratta di una nuova strategia, “che giocherà un ruolo particolarmente importante nella catena di produzione globale di semiconduttori e che porterà ad un riequilibrio delle forniture”.

Iscriviti a Money.it

Trading online
in
Demo

Fai Trading Online senza rischi con un conto demo gratuito: puoi operare su Forex, Borsa, Indici, Materie prime e Criptovalute.

SONDAGGIO