Borsa Italiana: cosa accadrebbe con la vendita a Euronext-CDP-Intesa?

Vendita Borsa Italiana: il potenziale della cordata Euronext-CDP-Intesa Sanpaolo

Borsa Italiana: cosa accadrebbe con la vendita a Euronext-CDP-Intesa?

La vendita di Borsa Italiana sta continuando ad attirare l’attenzione non soltanto del Belpaese ma dell’intera Europa.

A confermare il proprio interesse sul mercato tricolore infatti non è stata soltanto Cassa Depositi e Prestiti (con Euronext).

Nei giorni scorsi offerte non vincolanti sono giunte anche da Deutsche Börse e dall’elvetica Six, il che ha reso il processo di vendita di Borsa Italiana ancor più interessante. Nella mattinata di oggi, intanto, Euronext ha tentato di spiegare i benefici derivanti dall’acquisizione congiunta con CDP e Intesa Sanpaolo.

Vendita Borsa Italiana: cosa accadrebbe con CDP-Euronext e Intesa

“Euronext conferma la presentazione di un’offerta non vincolante a London Stock Exchange Group per l’acquisizione di Borsa Italiana. La partnership comprende CDP Equity e Intesa Sanpaolo. Non c’è alcuna certezza che questo porterà a una transazione,”

si legge sul sito ufficiale del mercato finanziario.

A sua detta, la combinazione di Euronext e Borsa Italiana avrebbe un enorme potenziale. L’operazione creerebbe infatti un player di tutto rispetto sul mercato europeo dei capitali, mentre l’Italia sarebbe il maggior contributore in termini di ricavi nel nuovo gruppo.

La vendita alla cordata, si legge nel testo, sarebbe un passo fondamentale verso la costruzione dell’unione dei mercati dei capitali in Europa, ma non solo. Essa supporterebbe altresì le economie locali.

Al momento, comunque, nessuna ipotesi appare più certa delle altre. L’operazione di vendita di Borsa Italiana avrà ancora tanta strada da percorrere.

Iscriviti alla newsletter

Trading online
in
Demo

Fai Trading Online senza rischi con un conto demo gratuito: puoi operare su Forex, Borsa, Indici, Materie prime e Criptovalute.

Money Stories