Vaccino in vacanza: come e chi può farlo

Isabella Policarpio

10/06/2021

10/06/2021 - 13:05

condividi

La campagna vaccinale non si interrompe durante le ferie: ecco come, chi e con quali regole può prenotare la seconda dose in vacanza.

Vaccino in vacanza: come e chi può farlo

Dalle ultime dichiarazioni del generale Figliuolo si evince che il vaccino in vacanza si può fare, anche se in ipotesi eccezionali e non per tutti.

Il commissionario straordinario per l’emergenza Covid ha confermato l’impegno del Governo alla redistribuzione delle dosi nelle Regioni a vocazione turistica anche se, per ora, mancano indicazioni precise circa le modalità di prenotazione della seconda dose.

Il via libera al vaccino in vacanza, però, non è per tutti. Si potrà fare soltanto nel mese di agosto e per soggiorni superiori a due settimane. Per tutti gli altri, il consiglio è di spostare il richiamo del vaccino se la data coincide con il periodo delle ferie.

Sì al vaccino in vacanza: il via libera del generale Figliuolo

Dopo settimane di incertezza e pareri contrari, finalmente si è aperta la possibilità di fare la seconde dose in vacanza in Italia, cosa che da una parte favorisce il prosieguo della campagna vaccinale e dall’altra aiuta la ripartenza del settore alberghiero.

Quella del commissario straordinario, in realtà, è una scelta obbligata dato che alcune Regioni si sono organizzate in autonomia per procedere alla vaccinazione dei villeggianti non residenti, come nel caso degli accordi bilaterali tra Liguria e Piemonte. Recentemente anche la Regione Veneto le isole Eolie hanno confermato questa possibilità.

Ma se è vero che è possibile fare il vaccino in vacanza - sia la prima che la seconda dose - c’è da dire che si tratta di ipotesi eccezionali, queste le precisazioni di Figliuolo. Ad oggi, tuttavia, i protocolli operativi non sono ancora stati definiti e le notizie a disposizione sono solamente indiscrezioni.

Chi può (e come) prenotare il vaccino in vacanza

Stando alle informazioni più recenti, trapela la possibilità di ricevere la seconda dose solo in presenza di due condizioni (da confermare):

  • che il soggiorno nel luogo di villeggiatura duri almeno 2 settimane;
  • che la vacanza si svolga nel mese di agosto.

Per quanto riguarda le modalità di prenotazione e spostamento della data del vaccino, invece, si naviga nel mare delle ipotesi.

Difficile immaginare che si possa prenotare tramite le piattaforme online regionali - molto diverse tra loro - a causa della complessità di procedere allo scambio di informazioni, al contrario potrebbe essere creato un servizio di call center ad hoc chiamando il quale prenotare la seconda dose nell’hub vaccinale più comodo. Dopo la prenotazione del vaccino in vacanza si dovrà disdire l’eventuale appuntamento già fissato nella Regione di residenza/domicilio.

Argomenti

# estate

Iscriviti a Money.it