UniCredit: nuove cessioni spingono il titolo

Azioni UniCredit in forte rialzo dopo i rumor sulle nuove cessioni per un nominale di 5 miliardi di euro.

UniCredit: nuove cessioni spingono il titolo

Il Coronavirus non ferma le grandi pulizie in casa UniCredit. Nonostante un contesto macroeconomico particolarmente difficile, e probabilmente è destinato a peggiorare in maniera significativa, l’attività di pulizia del bilancio da parte di UniCredit va avanti.

E non potrebbe essere altrimenti, visto che il difficilissimo contesto economico è destinato, nei prossimi mesi, a produrre un incremento esponenziale dei crediti in difficoltà per il comparto bancario italiano.

Quindi l’imperativo è rappresentato dalla necessità di proseguire il processo di pulizia del bilancio prima che il deterioramento dell’economia italiana vanifichi gli enormi sforzi fatti negli ultimi anni.

UniCredit: nuove cessioni di crediti per 5 miliardi

Secondo quanto riportato da MF-Milano Finanza, che cita non meglio precisate fonti finanziarie, UniCredit starebbe contattando investitori italiani e internazionali per la cessione di diversi portafogli di crediti deteriorati.

L’importo complessivo delle cessioni dovrebbe attestarsi a quasi 5 miliardi di euro:

  • 2,5 miliardi di euro sarebbero rappresentati da crediti in leasing;
  • 1,2 miliardi di euro sarebbe invece composto da non performing loan (prestiti la cui riscossione è considerata a rischio);
  • 1 miliardo di euro sarebbero invece gli “unlikely to pay” (inadempienze probabili).

Cessione entro fine anno?

Secondo quanto riportato dalla testata, Unicredit sarebbe intenzionata a chiudere le cessioni tra l’estate e la fine dell’’anno.

In un contesto positivo per la Piazza milanese, il Ftse Mib avanza del 2,16% a 17.130,87 punti, le azioni UniCreditsegnano un rally del 4,79% a 6,985 euro (-9,31% nell’ultima settimana, -49% in tre mesi).

Iscriviti alla newsletter

Trading online
in
Demo

Fai Trading Online senza rischi con un conto demo gratuito: puoi operare su Forex, Borsa, Indici, Materie prime e Criptovalute.

Money Stories