Ucraina, morto il ministro Monastyrsky: cosa è successo all’elicottero caduto su un asilo

Alessandro Cipolla

18 Gennaio 2023 - 11:31

condividi

A Brovary in Ucraina un elicottero con a bordo il ministro dell’Interno Denys Monastyrskyi si è schiantato su un asilo: sarebbero 18 i morti tra cui altri funzionari e 3 bambini, le indagini sulle cause sono ancora in corso.

Ucraina, morto il ministro Monastyrsky: cosa è successo all'elicottero caduto su un asilo

In Ucraina un’altra tragedia si aggiunge alle innumerevoli provocate dalla guerra: nella città di Brovary un elicottero si è schiantato contro un asilo, provocando la morte di diciotto persone ma sarebbero diversi i feriti gravi ora ricoverati in ospedale.

Tra i morti oltre a tre bambini figura anche Denys Monastyrsky, il ministro dell’Interno ucraino che si trovava a bordo dell’elicottero insieme al suo vice Yevhen Yenin e al segretario di Stato del ministero degli Affari Interni Yuriy Lubkovich.

Stando alle notizie che stanno arrivando dall’Ucraina, nove dei diciotto morti si trovavano a bordo dell’elicottero che, come riferisce l’Ansa , apparteneva ai Servizi di emergenza statali di Kiev.

Dopo che l’elicottero si è schiantato in una zona residenziale di Brovary, nell’asilo si è sviluppato anche un incendio: all’interno dell’istituto si trovavano diversi bambini e operatori, alcuni di questi ora ricoverati in ospedale.

Ucraina: cosa è successo a Brovary

Mentre l’ucraina piange i morti di Brovary e le istituzioni occidentali ricordano la figura di Denys Monastyrsky, giovane ministro dell’Interno, il governo di Kiev al momento parla di una “tragedia” ma le indagini sono ancora in corso.

Le prime ricostruzioni dell’accaduto infatti sembrerebbero escludere che l’elicottero possa essersi schiantato a causa della guerra, viste le condizioni metereologiche oggi non ottimali a Brovary con tanto di fitta nebbia.

Il primo ministro ucraino Denys Shmyhal comunque ha dichiarato che sarà avviata “immediatamente una inchiesta dettagliata” per capire cosa è successo all’elitcottero con a bordo il ministro Monastyrsky.

Non basteranno uno o due giorni perché l’indagine di uno schianto aereo richiede del tempo” ha dichiarato il portavoce dell’Aeronautica militare ucraina Yuriy Ignat.

Al momento, investigatori ed esperti stanno lavorando sul luogo della tragedia - ha spiegato il procuratore generale Andriy Kostin -. Sono in corso azioni investigative urgenti. Per ora stiamo valutando tutte le possibili versioni dell’incidente dell’elicottero. L’istruttoria è stata affidata agli investigatori dell’Sbu”.

L’ipotesi più probabile così sarebbe quella della tragedia dovuta alla scarsa visibilità, ma il governo ucraino è intenzionato a fare piena chiarezza sull’incidente tanto da non escludere al momento nessuna pista.

Argomenti

# Guerra

Nessun commento

Gentile utente,
per poter partecipare alla discussione devi essere abbonato a Money.it.

Iscriviti a Money.it