Tumore, il nuovo vaccino contro il cancro al pancreas. Ecco come funziona

Emiliana Costa

09/06/2022

09/06/2022 - 16:25

condividi

Nuova speranza contro i tumori: un vaccino che riesce prevenire la ricomparsa del cancro al pancreas. Ecco come funziona.

Tumore, il nuovo vaccino contro il cancro al pancreas. Ecco come funziona

Nuova speranza contro i tumori: un vaccino che può prevenire la ricomparsa del cancro al pancreas. Un team di medici del Memorial Sloan Kettering Cancer Center di New York sta lavorando alla sperimentazione di un nuovo vaccino che utilizza una parte di codice genetico del tumore, per «insegnare» alle cellule a produrre una proteina che farà scattare la risposta immunitaria.

Questo permetterebbe al corpo di riconoscere il cancro come «nemico», consentendo alle cellule T di distruggerlo nel caso si ripresenti. Il trial è stato condotto su 16 pazienti. Su 8 di loro, il vaccino ha attivato le cellule T per riconoscere la malattia. Che è scomparsa dopo 18 mesi. Entriamo nel dettaglio.

Tumore, il vaccino che previene la ricomparsa del cancro al pancreas

Arriva una nuova speranza contro la lotta ai tumori. Si tratta di un vaccino sperimentale che può prevenire la ricomparsa del cancro al pancreas. Il tumore più letale. A occuparsi della sperimentazione una squadra di scienziati del Memorial Sloan Kettering Cancer Center di New York.

Il nuovo vaccino utilizzerebbe una parte di codice genetico del tumore, per «insegnare» alle cellule a produrre una proteina che farà scattare la risposta immunitaria. In questo modo il corpo impara a riconoscere il cancro come una minaccia, permettendo alle cellule T di distruggerlo in caso di recidiva. La notizia è stata riportata dal Daily Mail.

Lo studio è stato effettuato su 16 persone. In 8 di loro, il vaccino ha attivato le cellule T per distruggere il tumore, che è scomparso dopo 18 mesi.

Secondo gli scienziati, i primi risultati della ricerca sarebbero molto promettenti. «Per il cancro al pancreas, attualmente tutte le terapie sono in gran parte inefficaci. I primi risultati del vaccino suggeriscono che se c’è risposta immunitaria, si può avere una risposta migliore alla malattia», ha spiegato il dottor Balachandran durante la conferenza annuale dell’American Society for Clinical Oncology a Chicago.

Il vaccino è stato sviluppato dalla casa farmaceutica BioNTech (che ha utilizzato la tecnologia mRNA simile a quella utilizzata per i vaccini anti-Covid) e dall’azienda statunitense Genentech.

Nuova cura anche contro il tumore al colon

Nuovo farmaco contro il tumore al colon: la ricerca. A 12 pazienti è stato somministrato un nuovo farmaco, si tratta di un anticorpo monoclonale anti-PD-1, il Dostarlimab. Gli scienziati hanno avviato uno studio prospettico di fase 2 in cui il farmaco è stato somministrato ogni 3 settimane per 6 mesi a persone a cui era stato diagnosticato un adenocarcinoma rettale di stadio II o III con deficit di riparazione del disadattamento.

Il trattamento monoclonale avrebbe dovuto essere seguito da chemio, radioterapia e chirurgia standard. Ma non ce ne sarebbe stato bisogno. La lesione tumorale sarebbe scomparsa. In ogni caso, la chemioterapia neoadiuvante e la radioterapia seguite dalla resezione chirurgica del retto restano il trattamento principale e standard per il cancro del retto localmente avanzato.

Iscriviti a Money.it