Trimestrale Banca Mediolanum: in calo l’utile, bene raccolta e masse gestite

Azioni Banca Mediolanum in rally a Piazza Affari: il titolo guadagna dopo la pubblicazione della trimestrale. I dettagli dei conti dei primi nove mesi 2020

Trimestrale Banca Mediolanum: in calo l'utile, bene raccolta e masse gestite

Azioni Banca Mediolanum in focus dopo la pubblicazione dei conti dei primi nove mesi 2020 del gruppo bancario.

Il titolo sta scambiando al rialzo a Piazza Affari, con guadagni anche di oltre il 3%. A spingere in rally il gruppo sono soprattutto i risultati soddisfacenti delle masse amministrate e gestite e della raccolta netta, entrambe in crescita.

La trimestrale della compagnia milanese ha evidenziato un utile in diminuzione rispetto ai primi nove mesi del 2019, che non ha però offuscato il clima di ottimismo del gruppo.

Per questo, le azioni Banca Mediolanum scambiano in terreno positivo a 6,96 euro (+1,16%) al momento in cui si scrive.

Azioni Banca Mediolanum in rialzo: tutti i dati economici

Banca Mediolanum spicca tra i bancari in questa nuova giornata di trimestrali delle quotate in Borsa Italiana, disponibili anche nel nostro Calendario.

I conti dei primi nove mesi del 2020 appena pubblicati hanno evidenziato un utile netto in diminuzione rispetto allo stesso periodo del 2019.

Nello specifico, il dato si è attestato a 249,84 milioni di euro in confronto con i 284,76 milioni di euro dell’anno precedente, “esclusivamente per minori performance fees e per l’assenza dell’equity contribution della partecipazione in Mediobanca”.

A crescere, invece, sono stati il margine di interesse, passato da 175,95 milioni a 177,75 milioni di euro e le commissioni attive che hanno raggiunto il valore di 1,11 miliardi di euro.

Nel periodo considerato dei nove mesi 2020, le masse amministrate e gestite hanno evidenziato un aumento a 87,57 miliardi di euro, incrementando del 3% rispetto a inizio anno.

Positivo anche il risultato della raccolta netta totale, che è arrivata a 8,04 miliardi di euro, con la raccolta netta gestita che ha assunto il valore di 2,97 miliardi (una performance in crescita rispetto al 2019).

Nei primi dieci mesi del 2020, la raccolta netta totale ha mostrato un incremento pari a 6,2 miliardi di euro.

Bene anche la Common Equity Tier 1 Ratio pari al 21,8%, che ha giovato della capitalizzazione del saldo dividendo 2019 non distribuito secondo quanto raccomandato da Banca d’Italia.

Soddisfazione di Banca Mediolanum anche per i crediti erogati pari a 2,1 miliardi, in crescita del 13% in confronto al 2019. e per i premi assicurativi delle polizze protezione pari a 94,2 milioni di euro (polizze non connesse al credito in aumento del
90% rispetto al 2019.

Mediolanum: bene i conti nonostante la pandemia

L’amministratore delegato Doris ha espresso soddisfazione per i risultati economici in questo particolare anno segnato dalla crisi pandemia.

Nelle dichiarazioni di accompagnamento alla trimestrale, infatti, ha sottolineato:

“La capacità dei Family Banker di accompagnare la clientela nelle fasi di grande incertezza e il consolidato livello di digitalizzazione raggiunto dalla Banca hanno consentito piena operatività durante tutto l’anno e sottolineato il nostro vantaggio competitivo. Le differenze nell’andamento del 2020 rispetto al 2019 sono infatti riconducibili prevalentemente a fattori esogeni al business.”

Quest’ultimi sono ricondotti “all’assenza del contributo della partecipazione di Mediobanca o ai maggiori interventi volti al risanamento del sistema bancario”.

Lo sguardo più ottimista, invece, si è posato su masse, raccolta netta e portafoglio crediti che hanno registrato importanti crescite pur nel contesto di incertezza.

Iscriviti alla newsletter

Trading online
in
Demo

Fai Trading Online senza rischi con un conto demo gratuito: puoi operare su Forex, Borsa, Indici, Materie prime e Criptovalute.

Money Stories