Trimestrale CNH Industrial: ricavi in aumento, azioni in rally

Pubblicata la relazione trimestrale di CNH Industrial. Per il terzo trimestre 2020 spicca in particolare l’incremento dei ricavi. Le azioni a Piazza Affari fanno segnare un rally

Trimestrale CNH Industrial: ricavi in aumento, azioni in rally

Rally a Piazza Affari per CNH Industrial dopo la trimestrale. A poco meno di mezz’ora dalla chiusura degli scambi a Milano, le azioni della società guadagnano il 5,16% portandosi a 7,74 euro.

La società ha annunciato di aver chiuso il terzo trimestre con un utile netto che, in versione adjusted (depurata quindi delle componenti straordinarie), si è attestato a 156 milioni di dollari. Il dato segna un rosso del 29% nel confronto con i 221 milioni di un anno fa.

Il risultato netto è negativo per 932 milioni di dollari, contro i +643 milioni del Q3 2019.

Trimestrale CNH Industrial: +2% per i ricavi consolidati

"I risultati del terzo trimestre 2020 di CNH Industrial sono stati influenzati positivamente da un miglioramento generale, rispetto alla prima metà del 2020, della domanda di mercato nella maggior parte dei nostri business e dei paesi in cui operiamo e, in particolare, nel settore agricolo in Nord America”, ha commentato il Presidente e Chief executive officer pro tempore, Suzanne Heywood.

“I risultati –ha proseguito la manager- sono stati sostenuti anche dalle nostre continue azioni di contenimento dei costi e conservazione della cassa”.

I ricavi consolidati hanno fatto segnare un incremento di 2 punti percentuali a 6,5 miliardi di dollari (+3% a cambi costanti). Il free cash flow delle attività Industriali è risultato positivo per 1 miliardo mentre la liquidità disponibile si è attestata a 13,2 miliardi.

Sui nove mesi, i ricavi hanno totalizzato 17,5 miliardi di dollari (-14%) e l’utile netto “adjusted” si attesta a 5 milioni di dollari (da +899 milioni).

Prospettive sul 2020

Con l’assunto che “i mercati finali non siano ulteriormente impattati dalla pandemia durante le ultime settimane dell’anno” e che “stabilimenti e fornitori siano in grado di continuare ad operare con minime interruzioni”, la società stima:

  • ricavi di vendita netti delle Attività Industriali in calo tra il 10% e il 15% anno su anno inclusi gli effetti del delta cambi di traslazione;
  • free cash flow delle Attività Industriali positivo tra 0,4 e 0,7 miliardi di dollari;
  • solida liquidità disponibile da mantenere fino alla fine dell’anno e nel 2021.

“Siamo ora concentrati –ha concluso Heywood - sul portare a termine in modo solido il resto dell’anno, accogliendo e affrontando tutte le sfide e le opportunità che ci troveremo davanti e assicurandoci di creare una solida base per il 2021".

Iscriviti alla newsletter

Trading online
in
Demo

Fai Trading Online senza rischi con un conto demo gratuito: puoi operare su Forex, Borsa, Indici, Materie prime e Criptovalute.

Money Stories